Orientamento alle superiori: la metà degli studenti è indecisa, ma i sondaggi vedono in testa la scelta del liceo sui tecnici e professionali

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Nonostante il progetto “Io scelgo, io studio” varato dal MIUR per aiutare gli studenti di terza media a scegliere la scuola superiore che li accoglierà per i prossimi 5 anni, molti sono ancora gli indecisi.

GB – Nonostante il progetto “Io scelgo, io studio” varato dal MIUR per aiutare gli studenti di terza media a scegliere la scuola superiore che li accoglierà per i prossimi 5 anni, molti sono ancora gli indecisi.

Lo ha appurato un sondaggio di skuola.net: uno studente su cinque (20%), ha dichiarato di non aver tratto grossi benefici dall’orientamento svolto a scuola, mentre uno su quattro (25%), ha riferito che nella propria scuola l’orientamento non è stato svolto.

Pertanto a 10 giorni dall’avvio delle iscrizioni,che ricordiamo sarà compreso tra il 3 e il 28 febbraio, il 53% degli studenti di terza media non ha ancora deciso, un altro 16% ha scelto l’indirizzo di studi ma non la scuola, mentre solo il 30% ha le idee chiare sia per quanto riguarda l’indirizzo che la scuola da frequentare: sembrerebbe che il 68% sia indirizzato verso il liceo, mentre il 29% verso l’istituto tecnico o professionale.

Secondo Marta Ferrucci, responsabile editoriale di www.studenti.it:  "Il 66% sceglie sulla base delle proprie passioni e aspirazioni personali, non legando la scelta ad eventuali sbocchi lavorativi futuri. Per loro è davvero una scelta di cuore, che però rischia di essere slegata dalla realtà e potrà, un domani, anche essere pagata a caro prezzo. Chiedono una bussola ed esprimono una forte domanda di orientamento".

 

Versione stampabile
anief anief
soloformazione