Orientamento alla Blue Economy: arriva il concorso per studenti

di redazione

item-thumbnail

Orientare i ragazzi e le ragazze significa anche farli appassionare ai settori nuovi che vivono una fase di crescita delle opportunità di lavoro.

Grazie ai dati offerti dal Sistema Informativo Excelsior di Unioncamere è possibile conoscere quali sono i settori in crescita nell’economia italiana ed europea Per comodità distinguiamo i settori “per colore”:

  • La Blue economy: i settori legati al mare e alle professioni marittime in una chiave ecologica e di sostenibilità ambientale
  • La Brown economy: il mondo dell’agricoltura e dei mestieri della terra
  • La Green economy: legata all’ambito dell’energia pulita e delle fonti sostenibili
  • La Orange economy: il mondo del web e delle professioni digitali
  • La White economy: i servizi alla persona e il mondo delle professioni dell’educazione, della cultura, sociali e sanitarie

In questo arcobaleno ci concentriamo oggi sul settore della Blue Economy che attualmente occupa 5 milioni di persone in tutta Europa. Il mercato del lavoro in tutti i suoi settori si sta spostando verso un’economia più sostenibile: basti pensare alla decisione di grandi case automobilistiche di abbandonare il diesel e concentrarsi sullo sviluppo di automobili elettriche, con la tutela dell’ambiente.

Le professioni della Blue economy

I settori professionali legati alla Blue Economy riguardano sia ambiti legati alla tradizione sia all’innovazione e possono essere riassunti schematicamente in questo modo:

  • Energia blu: le professioni tecniche dell’eolico offshore e dell’idroelettrico
  • Acquacoltura: mestieri legati alla pesca e all’allevamento
  • Turismo marittimo, costiero e di crociera: comprendente sia le professioni del settore alberghiero che turistico e sportivo in senso lato
  • Biotecnologia blu: riguardante ambiti come il settore farmaceutico e le nuove tecnologie

Ma come far avvicinare i ragazzi al mare e a queste professioni? Far conoscere gli sport acquatici potrebbe essere una strada. Un esempio per partire potrebbe essere il Concorso per studenti organizzato dal MIUR e dalla Federazione Italiana Vela in occasione della Coppa PrimaVela 2018, la manifestazione sportiva che avrà luogo a Viareggio tra il 25 e il 28 agosto 2018.

Concorso per studenti per la Coppa PrimaVela 2018

Fino al 31 maggio 2018 gli studenti delle classi terza, quarta e quinta delle scuole primarie e di tutte le classi delle scuole secondarie di I grado potranno partecipare al XXV Concorso nazionale per la realizzazione del Poster “Coppa PrimaVela 2018”. Questa coppa da molti anni rappresenta una delle maggiori manifestazioni sportive sulla vela dedicate ai giovani e ai giovanissimi. Per questo motivo, con il concorso organizzato dal MIUR e dalla Federazione Italiana Vela, saranno proprio gli studenti a poter elaborare un’immagine grafica che rappresenti una delle due classi veliche ammesse alla Coppa PrimaVela:

  • la barca a vela optimist
  • la tavola a vela techno293

I due elaborati, uno per categoria, che risulteranno vincenti, saranno riportati nel poster ufficiale dell’iniziativa e i due studenti vinceranno i seguenti premi:

  • una targa ricordo
  • il viaggio e il soggiorno accompagnati da un genitore presso una struttura alberghiera di Viareggio, in occasione della Coppa PrimaVela
  • un kit Scuola Vela della FIV

Gli elaborati devono essere inviati, entro e non oltre il giorno 31 maggio 2018 secondo le modalità previste dal bando di concorso.

Vai alla sezione dedicata ad orientamento e alternanza

Versione stampabile
Argomenti: