Argomenti Didattica

Tutti gli argomenti

Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza. Documento MIUR e rilevazione a.s. 2015/16

WhatsApp
Telegram

MIUR – Con la presente nota si trasmette in allegato il Documento Orientamenti per l’apprendimento della Filosofia nella società della conoscenza, redatto dal Gruppo tecnico-scientifico di Filosofia, istituito dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione del MIUR.

Il Documento nasce dall’esigenza di riflettere sulle potenzialità formative dello studio della filosofia nella scuola italiana e come campo dell’istruzione degli adulti, nell’ottica del life-Iong learning e del life-wide learning, alla luce sia dei provvedimenti previsti dalla legislazione scolastica italiana degli ultimi anni – a partire dal Regolamento e dalle Indicazioni nazionali per i Licei, dai Regolamenti e dalle Linee Guida per i percorsi degli Istituti tecnici e Professionali, fino alla Legge 107/2015, ai relativi decreti legislativi del 2017 e documenti di accompagnamento – sia della documentazione internazionale come la Risoluzione adottata dall’ Assemblea Generale dell’ONU Trasformare il nostro mondo: l’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

L’intento del documento è quello di accompagnare il rinnovamento didattico e metodo logico presente nei recenti provvedimenti e di avanzare proposte per declinare al meglio l’insegnamento/apprendimento della filosofia nella scuola secondaria di secondo grado, tanto nei licei (nei quali l’insegnamento della disciplina è curricolare) quanto in altri indirizzi nei quali la filosofia può essere inserita in forma di insegnamento opzionale o di attenzione interdisciplinare, in linea con i bisogni formativi delle nuove generazione e con le richieste della società contemporanea.

Sulla base della teoria della centralità dell’apprendimento, posta come condizione educativa possibile per promuovere la “filosofia per tutti”, nonché sui risultati della ricerca-azione in didattica della filosofia degli ultimi decenni e della sperimentazione di buone pratiche in atto nella realtà scolastica, il Documento focalizza l’attenzione su alcune metodologie, adatte a favorire lo sviluppo di abilità e competenze fondamentali per la formazione del capitale umano,culturale e sociale dei futuri cittadini.

In più il Documento intende ampliare la riflessione anche alla relazione tra la filosofia e le prospettive di mobilizzazione del sapere richieste dal concetto di cittadinanza attiva; alla promozione della cultura filosofica, dei suoi atteggiamenti e metodi nei diversi settori dell’istruzione; alla formazione in ingresso e in servizio dei docenti di filosofia; al ruolo di università, mondo del lavoro, associazioni disciplinari e professionali rispetto all’insegnamento/apprendimento della filosofia nel nuovo contesto della scuola.

Nel complesso scenario della contemporaneità, gli Orientamenti invitano a realizzare le linee della filosofia tutti per praticare l’uso critico della ragione, il confronto tra le idee, il dialogo tra i vari ambiti del sapere; per costruire una scuola aperta, inclusiva, innovativa; per affermare i valori democratici, i diritti fondamentali, la cittadinanza autonoma e responsabile.

Fanno parte integrante del documento quattro allegati.

L’Allegato A riguarda la Scheda di rilevazione sull’insegnamento/apprendimento della Filosofia a scuola nell’anno scolastico 2016/2017: il questionario rappresenta un momento di ascolto, un punto di partenza per avviare un dialogo costruttivo di fattiva collaborazione con dirigenti e docenti e per accogliere indicazioni preziose e utili suggerimenti, al fine di calibrare meglio e rendere concretamenteoperative le proposte contenute nel Documento.

Gli obiettivi sono:

– acquisire informazioni sul contesto nel quale avviene l’insegnamento e l’apprendimento della filosofia a scuola;

– delineare gli elementi caratterizzanti il profilo del docente di filosofia;

– avviare una prima raccolta di informazioni sulle modalità e sulle buone pratiche con le quali si sviluppa l’insegnamento e l’apprendimento della filosofia a scuola.

La scheda di rilevazione può essere compilata esclusivamente online sul Portale Philolympia http://www.philolympia.org entro e non oltre il 31 gennaio 2018.

L’Allegato B propone un articolato Sillabo di filosofia per competenze, elaborato a partire dalle Indicazioni nazionali e concepito per costruire il profilo dello studente in uscita: tale proposta andrà esaminata attraverso un’ampia discussione con i soggetti interessati in successi momenti di riflessione e confronto.

L’Allegato C contiene i risultati dell’indagine sulla Carriera universitaria e sugli sbocchi occupazionali dei laureati in Filosofia.

L’Allegato D riporta i dati relativi alla Valutazione degli esiti degli apprendimenti conseguiti dagli studenti al termine dei Corsi di Laurea triennale, tra cui anche quelli in Filosofia, in termini di competenze trasversali.

Il documento aperto e propositivo intende rilanciare il dibattito sul ruolo della funzione formativa, educativa e culturale della filosofia attraverso il dialogo collaborativo tra scuola, università, ricerca, mondo del lavoro e della cultura, in sinergia e cooperazione con le diverse istituzioni per il raggiungimento di un comune e condiviso risultato: vale a dire, un concreto rinnovamento della didattica della disciplina, in grado di prospettare a tutti gli studenti un orizzonte di senso e una sorta di bussola per orientarsi nel complesso scenario della società della conoscenza e della realtà contem poranea.

Si raccomanda la massima diffusione del Documento allegato, in particolare della Rilevazione sull’insegnamento/apprendimento della Filosofia a scuola nell’anno scolastico 2016/2017, che potrà costituire lo spunto per momenti di approfondimento e di proposta, secondo le modalità ritenute più opportune anche a livello territoriale con il coinvolgimento di gruppi per la socializzazione degli esiti della rilevazione sullo stato dell’insegnamento/apprendimento della filosofia a scuola; il confronto sulle forme di valutazione e delle prassi d’aula; la condivisione di percorsi didattici sugli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile; il dibattito a eventuali iniziative di inserimento della filosofia nei segmenti dell’istruzione primaria, secondaria e postsecondaria dove non è prevista.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur