Organico di sostegno: si valuti rapporto alunni docenti tra i diversi ordini di scuola e le singole province

di Lalla
ipsef

di Gianfranco Palmariggi – In vista dei prossimi incontri tra organizzazioni sindacali e funzionari del Ministero dell’Istruzione sarà opportuno analizzare analiticamente i dati relativamente agli organici di sostegno elaborati dai singoli Ambiti territoriali.

di Gianfranco Palmariggi – In vista dei prossimi incontri tra organizzazioni sindacali e funzionari del Ministero dell’Istruzione sarà opportuno analizzare analiticamente i dati relativamente agli organici di sostegno elaborati dai singoli Ambiti territoriali.

Per una corretta distribuzione delle risorse umane, infatti, sarà bene valutare il rapporto alunni/docenti tra i vari ordini di scuola e compararlo con dati delle singole province. Tale analisi metterà in evidenza il vero bisogno di insegnanti specializzati e sarà possibile, dove necessario, riequilibrare l’organico di sostegno.

Si auspica che le organizzazioni sindacali – tutte – intraprendano un confronto serio ed equilibrato con i funzionari Ministeriali per evitare, ancora una volta, disparità di trattamento sul territorio nazionale.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare