Organico potenziato: bado a docente anziano che detta appunti. Colleghi mi chiedono supplenze il sabato per andare via prima

Stampa

Ancora casi segnalati di cattivo utilizzo dell’organico potenziato da parte delle scuole. Le mail che riceviamo sono spesso piene di amarezza, scritte da docenti con anni di precariato alle spalle e che, dopo l’assunzione, si trovano a far da badanti a colleghi e studenti.

Eccovi due nuove esperienze

Il mio lavoro è fare da badante per un collega anziano che detta appunti

Gentile redazione,
sono una docente che dopo tanti anni di precariato (12) sulla classe di concorso di italiano e latino, sicsi su diverse classi di concorso,  concorso a cattedra superato sia per le scuole medie che per le superiori,  perfezionamenti e master, nel 2014 ha ottenuto il ruolo prima sulle scuole medie, ha superato poi l’anno di prova e di formazione,  si è fatta i suoi due anni alle medie e quest’anno finalmente ha potuto ottenere il passaggio alle superiori sulla classe a051, partecipando alla mobilità in fase A. Ora mi ritrovo su un organico potenziato senza testa né coda, niente programmi né orario, in compresenza con un collega anziano della mia materia che detta appunti. C’è anche da dire che la dirigente ha dato altre cattedre sulla classe ao50, per la quale anche io sono abilitata, ad altre colleghe con mobilità in fase c, dicendo che lei non aveva chiesto un potenziamento sulla mia classe di concorso.  È devastante e vergognoso,  inoltre si prospetta l’ipotesi di un nuovo percorso dj formazione, per il quale sicuramente farò ricorso, perché dopo tanti anni di esperienza e amato insegnamento non tollero di fare la tirocinante di colleghi meno esperti di me o ancor peggio la badante, anche perché la dirigente non mi ha assegnato in nessuna classe il potenziamento della materia per la quale avevo chiesto il passaggio, cioè il latino. È un sistema subdolo, perverso e dequalificante ma se continuiamo ad accettare tutto ciò che ci viene imposto, avremo fallito in tutto. Io mi muovero’ in tal senso con ricorsi e denunce al miur perché si sappia e si denunci il tutto e invito anche gli altri colleghi a fare ugualmente.

Colleghi mi chiedono di fare supplenza il sabato per andare a casa prima

Salve, io sono una neo immessa in ruolo in face C che dopo 9 anni di servizio si è vista catapultare in questa nuova realtà dell’organico potenziato. Tutti i giorni vado a scuola e il mio orario varia in base ai  ocenti mancanti e di conseguenza anche il giorno libero. Alcuni colleghi si permettono di dirmi che il sabato hanno cinque ore e vogliono che io faccia qualche supplenza per farli andare via prima. Si permettono di cercarmi nelle aule per vedere se ci sono o meno perchè mi vorrebbero contemporaneamente a supplire in più classi ma di progetti neanche l’ombra. Potrò pensare a qualche progetto da fare che può impegnarmi quelle due ore a settimana pomeridiane ma per la maggior parte delle ore dovrò essere in compresenza o a disposizione per le supplenze. Ma il mio ruolo nella scuola qual è? Sempre più sconfortata aspetto la fine di quest’anno scolastico appena iniziato, nella speranza di un’assegnazione provvisoria nella mia vecchia scuola l’anno prossimo.

Inviaci la tua esperienza, anonimato garantito: [email protected]

Altre esperienze sull’oganico potenziato

Stampa

Aggiornamento Ata: Puoi migliorare il tuo punteggio in tempi rapidi: corso di dattilografia a soli 99 euro. Contatta Eurosofia