Organico potenziamento: come ripartire i posti di sostegno. Scelta determinante anche per le supplenze

WhatsApp
Telegram

I posti per il potenziamento relativi al sostegno sono indicati nella Tabella 1 allegata alla legge 107.

I posti per il potenziamento relativi al sostegno sono indicati nella Tabella 1 allegata alla legge 107.

Tabella 1

Per i posti di sostegno le scuole non sono state chiamate a formulare alcuna richiesta, poichè la loro gestione è affidata esclusivamente agli USR.

Entro il 22 ottobre – afferma la circolare Miur del 21 settembre 2015 – gli USR adotteranno il decreto di ripartizione dei posti comuni della scuola secondaria per classi di concorso, nonchè di ripartizione dei posti di sostegno previsti nella tabella per gradi di istruzione e per la scuola secondaria di II grado per aree disciplinari

Non sappiamo se la data del 22 ottobre sarà rispettata (al momento conosciamo solo la ripartizione, escluso il sostegno, effettuata in Lombardia).

Il criterio utilizzato è questo "Il 90 per cento dell'organico per il potenziamento e' distribuito in proporzione agli alunni. Il 10 per cento e' distribuito sulla base dei seguenti indicatori: dispersione scolastica, presenza di alunni stranieri, presenza di aree interne, presenza di aree isolane e montane, presenza di aree a bassa densità demografica ”.

A questo punto però la domanda è: la ripartizione dei posti di sostegno terrà conto delle assunzioni già effettuate fino alla fase B?

Ossia, quanti sono i docenti in possesso di specializzazione sostegno e che hanno indicato la priorità su sostegno nella domanda di assunzione presentata entro il 14 agosto ancora non assunti in tutti gli ordini di scuola?

Si presuppone che il numero più rilevante sia presente nella scuola secondaria di II grado.

Allora sarebbe importante sapere se il Miur (delegando agli USR) ripartirà il contingente tenendo conto solo degli indicatori teorici della circolare, o già del numero reale di docenti da assumere.

La scelta sarà determinante non solo per il numero di immissioni in ruolo che sarà possibile effettuare (ma considerato il numero di domande inferiori all'offerta non dovrebbero esserci problemi), ma anche per le possibili supplenze da conferire sui posti eventualmente non assegnati. A meno che non si pensi prima di dirottare i posti liberi su altro ordine di scuola.

Gli USR, sempre secondo la circolare, dovrebbero fornire informativa delle loro scelte ai sindacati entro il 21 ottobre. Siamo dunque in attesa di queste notizie così importanti per la carriera professionale di molti docenti.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur