Organico funzionale, docenti utilizzati tramite il Registro Nazionale. Dirigenti non avranno potere assoluto

Stampa

In questi giorni si sta dibattendo sull'utilizzo dei docenti in organico funzionale. C'è chi teme che saranno utilizzati solo per le supplenze e chi vorrebbe utilizzarli prevalentemente contro la dispersione. Come saranno "reclutati"?

In questi giorni si sta dibattendo sull'utilizzo dei docenti in organico funzionale. C'è chi teme che saranno utilizzati solo per le supplenze e chi vorrebbe utilizzarli prevalentemente contro la dispersione. Come saranno "reclutati"?

Non sarà organico di serie B

Non sarà, dicono da molte parti, un organico di serie B, ma un piccolo esercito, fondamentale ingranaggio per il funzionamento della scuola.

Soprattutto, ci sarà, promettono, flessibilità nel passare da un organico all'altro, dalla cattedra agli incarichi "funzionali".

A patire dal 2015/16 i docenti confluiranno nel cosiddetto "Registro nazionale" che offrirà informazioni sulla professionalità attraverso un portfolio ragionato provenienti dal fascicolo del docente.

Se ne parla poco, ma il registro avrà una funzione fondamentale per il funzionamento delle scuole e l'utilizzo dell'organico funzionale.

Infatti, il registro sarà lo strumento che ogni scuola o rete utilizzerà per individuare i docenti che meglio rispondono al proprio piano di miglioramento e alle proprie esigenze. Sarà il mezzo attraverso cui sarà permesso ai docenti di passare dall'organico di cattedra all'organico funzionale e il passaggio da una scuola all'altra.

Come saranno assegnati gli incarichi ai docenti?

Qui c'è da sfatare un mito, creato in questi mesi di confronto sulla riforma. Infatti, il dirigente scolastico non avrà alcun "potere di vita o di morte".

Seguici anche su FaceBook per avere in anticipo i particolari sull'Organico Funzionale

Infatti, la chiamata non sarà "diretta". Il dirigente potrà chiamare nella scuola i docenti con un curriculum coerente con le attività programmate, ma consultati gli organi collegiali.

Questi ultimi, che saranno oggetto di riforma, avranno, quindi, un importante ruolo di controllo nell'operato del dirigente. Anche se non si specifica, nelle linee guida, quali organi dovranno essere consultati.

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata