Organico di Fatto Personale ATA 2014-15, stessi numeri dell’A.S. 2013-2014 nonostante l’aumento di 34.000 alunni

Di
WhatsApp
Telegram

di Giovanni Calandrino – Il testo della circolare ministeriale n. 41 e la nota allegata con i numeri dell’organico di fatto 2013/2014 di ciascuna regione e con i posti in più o in meno già attribuiti nell’organico di diritto 2014-2015.

di Giovanni Calandrino – Il testo della circolare ministeriale n. 41 e la nota allegata con i numeri dell’organico di fatto 2013/2014 di ciascuna regione e con i posti in più o in meno già attribuiti nell’organico di diritto 2014-2015.

Con la circolare ministeriale n. 41 il MIUR ha emanato le indicazioni e istruzioni riguardanti l’adeguamento delle consistenze degli organici di diritto alle situazioni di fatto. Tale adempimento è di fondamentale importanza per garantire la piena funzionalità ed efficienza dei servizi scolastici per l’avvio delle attività didattiche a settembre.

Nella circolare si ribadisce che l’adeguamento dell’organico di diritto alla situazione di fatto non deve superare quanto previsto per l’A.S. 2013/2014. Tuttavia è possibile autorizzare contenute e motivate deroghe (es. numero elevato di studenti disabili o scuole articolate su più plessi), qualora le risorse assegnate alle istituzioni scolastiche non dovessero rendere possibile il regolare funzionamento dei servizi didattici, nel rispetto delle norme sulla sicurezza e di quelle contrattuali sull’orario di lavoro.

Seguici anche su FaceBook. Lo fanno già in 116mila

In questi casi si dovrà assicurare il numero necessario di collaboratori scolastici, di assistenti amministrativi e assistenti tecnici per far fronte alle situazioni di particolare necessità.






Per i DSGA il MIUR si fa riserva di assegnare successive istruzioni alla luce del quadro che emergerà a conclusione delle operazioni di mobilità. In ogni caso il personale in esubero, determinato dai tagli dovuti al dimensionamento e per effetto della legge n. 183/2011, rimarrà in servizio nelle scuole dove hanno prestato occupazione prima della perdita della titolarità.

Per i collaboratori scolastici, nella fase di adeguamento alle situazioni di fatto, sarà garantito un aumento di unità necessarie per coprire in tutte le sedi l’orario di funzionamento della scuola, quindi almeno un’unità per plesso.

Infine, si dovrà tenere conto del personale inidoneo, infatti, si potrà valutare la possibilità di assegnare una risorsa in più negli istituti dove siano presenti 2 – 3 unità di personale ATA inidoneo o con mansione ridotte sia nel profilo dei collaboratori scolastici che di assistenti amministrativi o tecnici.

Alla circolare è allegata la nota ministeriale prot. n. 2383 del 15 luglio 2014, con cui si trasmettono le tabelle dell’organico di fatto 2013/2014 di ciascuna regione con i posti già attribuiti nell’organico di diritto 2014-2015, in modo da definire l’organico di fatto previsionale per il prossimo anno.

Ricordo che per il prossimo anno scolastico ci sarà un aumento di circa 34.000 alunni, ma ciò nonostante l’organico di fatto di ogni regione non potrà in alcun modo superare la consistenza di quello già previsto per l’anno scolastico appena concluso.
Ecco le tabelle allegate alla nota prot. n. 2383 del 15 luglio 2014

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur