Organico docenti 2015/16: 600mila prof. 90mila sostegno. Tagli al Sud. Manca l’organico funzionale

WhatsApp
Telegram

Il Ministero dell'istruzione pubblica il Decreto del 27 febbraio 2015 che dà comunicazione degli effettivi organici per l'anno scolastico 2015/16. All'interno ancora la distinzione tra organico di diritto e di fatto.

Il Ministero dell'istruzione pubblica il Decreto del 27 febbraio 2015 che dà comunicazione degli effettivi organici per l'anno scolastico 2015/16. All'interno ancora la distinzione tra organico di diritto e di fatto.

Ancora meno il segno per le Regioni del Sud per quanto riguarda l'organico di diritto per il prossimo anno scolastico, ma quest'anno compare la barretta orizzontale anche in Piemonte e in Friuli.

Maggiori perdite in Campania con – 591 cattedre, seguita dalla Sicilia con – 381. Positivo il segno per regioni come l'Emilia Romagna con un + 496 e la Lombardia con + 603. I movimenti di posti da Sud a Nord seguono una linea che obbedisce al blocco degli organici e alla necessità di perequazione all'interno del territorio tra le regioni in cui si hanno i decrementi degli studenti e dove si hanno gli incrementi.

Per il sostegno si arriverà il prossimo anno alla copertura di tutti i posti in organico di diritto, per un totale di 90.032 docenti.


Si tratta di un decreto che presenta ancora la distinzione tra organico di diritto e di fatto, dal momento che si attende il Decreto della riforma che istituzionalizzi in modo definitivo l'organico di rete o funzionale.

Il Ministero sarà, quindi, costretto ad emanare una integrazione per riformulare la dotazione organica dopo il cambiamento.

Nota con decreto e tabelle

WhatsApp
Telegram

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Corso tecnico/pratico di Eurosofia a cura di Evelina Chiocca, Ernesto Ciracì, Walter Miceli