Organico diritto 2014/15. Aumentano gli alunni (+34mila), ma non i docenti. Si discute di classi atipiche e immissioni sostegno

di redazione
ipsef

red – Ieri al Ministero un incontro con i sindacati relativamente agli organici 2014/15. Aumento che segue il trend di questi ultimi anni, che ha visto lo scorso anno un incremento di 17mila alunni. Nonostante ciò, gli organici resteranno invariati.

red – Ieri al Ministero un incontro con i sindacati relativamente agli organici 2014/15. Aumento che segue il trend di questi ultimi anni, che ha visto lo scorso anno un incremento di 17mila alunni. Nonostante ciò, gli organici resteranno invariati.

Secondo i dati forniti dall’anagrafe studenti, il prossimo anno vedrà: +25546 alunni, (pari  a + 1,03%) nella secondaria di secondo grado, +9216, pari a +0,36%) nella scuola primaria, -785, (pari a -0,05%), nella scuola secondaria di primo grado.

Seguici su FaceBook News in tempo reale

Eppure, anche per il prossimo anno, effetto Legge 30 luglio 2012, n. 122, l’organico di diritto non subirà modifiche al rialzo. I sindacati, da canto loro hanno chiesto una deroga, a fronte di un innegabile aumento di alunni.

Si attendono i dati ufficiali, nel frattempo l’argomento è stato aggiornato a giorno 5 marzo.

Affrontata anche la questione delle classi di concorso atipiche ai sindacati è stato garantito che nelle tabelle di confluenza allegate alla circolare sarà corretto l’errore materiale che aveva visto attribuire all’A019, anziché all’A017, il Diritto e le tecniche amministrative della struttura ricettiva.

Inoltre, il Ministero ha comunicato che si procederà ad una nuova ripartizione delle ore di laboratorio nelle classi del secondo biennio e della classe terminale, a seguito dell’entrata a regime.

Per quanto riguarda i posti di sostegno, aggiuntivi ai 4.447 posti già assegnati alle varie province per il corrente anno scolastico, concernenti il biennio 2014/16, sono state già preparate le tabelle per la ripartizione.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare