Organico di fatto 2022/23: sono i posti su cui vengono date assegnazioni provvisorie e supplenze al 30 giugno

WhatsApp
Telegram

Il decreto interministeriale n. 90/2022 ha definito l’organico dell’autonomia del personale docente a.s. 2022/23. Cos’è previsto per l’adeguamento del predetto organico alle situazioni di fatto? Indicazioni nota MI n. 14603/2022.

Organico autonomia 2022/23

L’organico dell’autonomia del personale docente a.s. 2022/23, ai sensi del DI n. 90/2022, ammonta a:

  • 620.256 posti comuni, di cui 2.247 posti/ore ricondotte a posto per l’insegnamento dell’Ed. motoria nella scuola primaria e 8.741 destinati alle classi da costituire in deroga ai limiti di cui al DPR 81/09;
  • 50.202 posti comuni di potenziamento;
  • 117.170 posti di sostegno, di cui 6.446 posti di potenziamento per il sostegno.

Qui la suddivisione per regione e grado di istruzione

Organico di fatto

L’adeguamento dell’organico dell’autonomia alle situazioni di fatto avviene quando vi sono degli scostamenti nel numero degli alunni iscritti (in aumento ovvero in diminuzione), rispetto a quanto comunicato in SIDI per la costituzione del predetto organico dell’autonomia ovvero per situazioni particolari, come ad esempio quelle createsi nelle zone colpite, negli anni scorsi, da gravi eventi sismici.

Posti attivabili

Nel DI n. 90/2022 è indicato il limite massimo entro cui può avvenire il suddetto adeguamento, ossia il numero di posti attivabili a tal fine (Tabelle C-C1 allegate a predetto decreto).

In totale, i posti attivabili ammontano a 14.142 più 121 posti per la supplenza a docenti destinati alle Scuole europee. Questa la suddivisione per i vari gradi di istruzione:

  • scuola dell’Infanzia: 58 posti
  • scuola primaria: 964 posti
  • scuola secondaria di I grado: 4269 posti
  • scuola secondaria di II grado: 8.824 posti

Qui la suddivisione per regione

Aree colpite da eventi sismici

Diversamente dal corrente anno scolastico, relativamente al quale sono state confermate le classi attivate nei comuni colpiti anche con parametri inferiori a quelli previsti dalla normativa vigente ed è stata prevista la possibilità di attivare ulteriori classi nei comuni che hanno accolto gli studenti delle zone terremotate (nei limiti delle risorse assegnate già comprensive dei predetti posti), per l’a.s. 2022/23, il MI comunica che avrà cura di fornire indicazioni sull’eventuale proroga della disciplina degli anni scorsi.

In sostanza, servirà un apposito provvedimento (che al momento non è stato varato),  affinché sia prorogata la disciplina che prevedeva quanto detto sopra (ossia la conferma delle classi attivate nei comuni colpiti dal sisma anche con parametri inferiori a quelli previsti dalla normativa vigente e la possibilità di attivare ulteriori classi nei comuni che hanno accolto gli studenti delle zone terremotate, nei limiti delle risorse assegnate già comprensive dei predetti posti).

Accorpamento classi

L’accorpamento delle classi è previsto in caso di diminuzione del numero degli alunni rispetto alla previsione derivante dal numero delle nuove iscrizioni a.s. 2022/23 e dei frequentanti a.s. 2021/22.

Riduzione “spezzoni”

Nella nota n. 14603/2022, citata all’inizia, si evidenzia la necessità di ridurre, laddove possibile, i cosiddetti “spezzoni”, al fine di:

  • garantire la continuità didattica delle classi attraverso personale a tempo indeterminato;
  • ridurre il ricorso all’organico di fatto alle sole situazioni non altrimenti risolvibili.

Sdoppiamento classi

I Dirigenti scolastici, leggiamo sempre nella suddetta nota, possono autorizzare, nei limiti dell’organico dell’autonomia assegnato, lo sdoppiamento di classi o l’articolazione dell’insegnamento di alcune discipline per gruppi separati (ciò deve avvenire nel rispetto dei parametri relativi alla capienza delle aule scolastiche).

Decreto USR

Spetta ai Direttori degli Uffici scolastici regionali, con proprio decreto, definire l’adeguamento annuale dell’organico dell’autonomia per la propria Regione, entro il limite delle risorse definite dal DI n. 90/2022.

Organici scuola 2022-23, 620.256 posti, 2.247 per educazione motoria, 11mila per il sostegno. DECRETO e TABELLE POSTI [PDF]

Organici scuola 2022-23, le indicazioni operative del Ministero dell’Istruzione per tutti i gradi e ordini scolastici. NOTA [PDF]

Educazione motoria alla primaria: 24.693 classi per 2247 posti. I dati completi degli organici per il 2022-23

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur