Organico di diritto, tutti al lavoro per garantire le risorse necessarie

di Lalla
ipsef

di Gianfranco Palmariggi – Dopo l’emanazione della circolare ministeriale n. 25 del 29 marzo 2012, che detta i criteri per la formazione degli organici della scuola pubblica italiana per l’a.s. 2012-2013, gli organi competenti sono tutti al lavoro per garantire le risorse umane necessarie al sistema scolastico.

di Gianfranco Palmariggi – Dopo l’emanazione della circolare ministeriale n. 25 del 29 marzo 2012, che detta i criteri per la formazione degli organici della scuola pubblica italiana per l’a.s. 2012-2013, gli organi competenti sono tutti al lavoro per garantire le risorse umane necessarie al sistema scolastico.

Sarà compito dei singoli direttori degli Uffici Scolastici Regionali (USR), concluse i dovuti e necessari confronti con le Regioni e gli Enti locali e dopo aver dato informativa alle organizzazioni sindacali firmatarie del Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro del comparto, effettuare la ripartizione delle consistenze organiche tra le diverse province delle Regioni italiane.

C’è da impegnarsi, infine, affinché, pur nel difficile contesto economico che il nostro Paese sta vivendo, si torni ad assegnare alla scuola le giuste ed indispensabili risorse, umane e finanziarie, di cui ha assoluto e inderogabile bisogno.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione