Organico dell’autonomia. Snadir: mMai più insegnanti di religione Vicari dei dirigenti scolastici

Stampa

Il 27 aprile 2016, dopo la pronuncia dell'ARAN che ha riammesso la FGU-Snadir al tavolo sulla mobilità del personale della scuola, si è tenuto l´incontro tra l'Amministrazione e le OOSS rappresentative avente come oggetto l'informativa organici personale docente a. s. 2016/2017.

Il 27 aprile 2016, dopo la pronuncia dell'ARAN che ha riammesso la FGU-Snadir al tavolo sulla mobilità del personale della scuola, si è tenuto l´incontro tra l'Amministrazione e le OOSS rappresentative avente come oggetto l'informativa organici personale docente a. s. 2016/2017.

L'Amministrazione, nel corso della riunione, ha presentato la bozza della circolare sugli organici e le tabelle relative al triennio 2016-2019; le OOSS si sono riservate di fare le loro osservazioni alla luce delle novità introdotte della 107/2015.

La delegazione FGU-Snadir, nella persona del Segretario Nazionale Orazio Ruscica, ha fatto presente all'Amministrazione scolastica che nel testo della bozza suddetta gli insegnanti di religione sono esclusi dall'organico dell'autonomia. Tale ingiustificata omissione – ha proseguito il Segretario Nazionale Snadir – è il risultato diretto della progressiva azione di marginalizzazione dell'insegnamento della religione derivante dalla nefasta legge 107/2015.

Per l'insegnamento della religione si aggiunge un altro tassello verso l'inesorabile esclusione dal piano dell'offerta formativa triennale (POFT).

Tra le conseguenze immediate ci sarà l'impossibilità per i docenti di religione di essere nominati Vicari dei dirigenti scolastici per i prossimi anni. Tutto ciò in violazione e in dispregio delle norme concordatarie che assicurano l'insegnamento della religione nel quadro delle finalità della scuola.

Prosegue, quindi, il processo di marginalizzazione di questo insegnamento a fronte delle accresciute competenze acquisite dagli insegnanti che lo impartiscono.

Lo Snadir intende opporsi con forza contro tale discriminazione e annuncia radicali iniziative di protesta alle quali, fin d'ora, sollecita tutti gli insegnanti di religione a parteciparvi.

Lo Snadir proclama lo stato di agitazione del personale docente di religione, perché è il momento di agire con forza contro una legge di riforma della scuola che penalizza l'insegnamento della religione e i suoi insegnanti.

Organici 2016/17, numero posti comuni, sostegno e potenziamento. Licei musicali: non attivati i posti per la mobilità professionale. Incontro specifico sulla "chiamata diretta"

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur