Organico dell’autonomia 2018/19, aperte le funzioni. Aumentano i posti, rinvio per il primo anno dei nuovi istituti professionali

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dal 12 febbraio è possibile comunicare al SIDI il nuovo organico di diritto per l’a.s. 2018/19.

L’operazione interessa tutti gli ordini di scuola, dall’infanzia alla scuola secondaria di II grado.

Al momento non sarà possibile l’inserimento per il primo anno di corso dei nuovi indirizzi degli istituti professionali, in attesa del perfezionamento di alcune propedeutiche attività amministrative. Seguirà apposita comunicazione non appena terminate le attività di modifica.

Cosa prevede il riordino degli istituti professionali Istituti professionali: nuovi indirizzi, materie aggregate per assi culturali, più insegnanti tecnico pratici. Cosa cambia dal 2018/19

ISTITUZIONE ULTERIORI POSTI ORGANICO AUTONOMIA

Ricordiamo che la legge di Bilancio 2018 ha disposto al comma 613 un finanziamento di 150 milioni di euro per la trasformazione delle cattedre in organico di fatto in cattedre stabili, che confluiranno nell’organico dell’autonomia: 50 milioni saranno spesi nel 2018, 150 a regime a decorrere dal 2019.

Queste cattedre dovranno quindi comparire nell’organico di diritto e potranno essere utili per la sistemazione di eventuali sovrannumerari, nonché per le successive operazioni di mobilità del personale di ruolo e di assunzione dei precari in ragione del contingente che sarà autorizzato per l’a.s. 2018/19.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione