Organico Covid, Sasso: “Dovetti spiegare a un membro dello staff di Draghi l’importanza degli Ata. Cercheremo di reintegrare una buona parte dei 55mila” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

L’organico Covid è stato tra gli argomenti della trasmissione “A tu per tu” con ospite il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso. Il deputato della Lega, confermato dopo le elezioni tra gli scranni di Montecitorio, ha svelato alcuni retroscena e ribadito la volontà di battersi per il mantenimento di una buona parte del personale scolastico impegnato durante l’emergenza.

“A gennaio, durante una riunione a Palazzo Chigi, quando dovevamo perorare la causa della proroga dell’organico Covid docenti e Ata, un membro dello staff del premier Draghi, molto vicino al presidente del consiglio, ebbe a dire che bastava prorogare l’organico Covid dei docenti e non quello degli Ata, perché sono gli insegnanti che portano avanti le scuole. Io saltai dalla sedia e spiegai nella maniera più elementare possibile che il personale tecnico-amministrativo fosse importante per il funzionamento degli istituti scolastici”.

Sulla proroga in futuro spiega: “Se la mettiamo sul discorso delle esigenze della scuola sono d’accordo. Si sa, però, che chi ha lavorato durante l’emergenza il suo contratto era legato alla situazione. Sono sincero, una buona parte dei 55mila andrebbe integrata a pieno regime. Con la legge di Bilancio da approvare, con tutti i mille problemi che sappiamo, presenterò emendamenti, in accordo con il mio partito, per preservare l’organico, ma, con tutta sincerità, mi accontenterai di confermare una buona parte dell’organico. Sarà una delle prime cose che affronterò con il futuro ministro”.

LA RISPOSTA DI ROSSANO SASSO

L’INTERVISTA INTEGRALE

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno VIII ciclo 2023, diventa docente di sostegno: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro, a richiesta proroga di una settimana