Organico Covid docenti e Ata, proroga fino al 31 marzo. Ecco la nota ministeriale con le indicazioni per le scuole [PDF]

WhatsApp
Telegram

400 milioni di euro per dare continuità ai contratti di docenti e Ata assunti per l’emergenza Covid. Se la prima stesura della Legge di Bilancio, già a fine novembre, aveva messo al sicuro la proroga dei contratti per il personale docente, fino all’ultimo il personale ATA è stato in bilico per capire se ci fossero i fondi anche per la proroga dei loro contratti.

Proroga che è arrivata nella versione finale della Legge di bilancio. Il Ministero dell’Istruzione, con una nota firmata dal capo dipartimento Jacopo Greco, ha dato ulteriori indicazioni alle scuole. C’è la proroga per tutti fino al 31 marzo. Successivamente il governo, sulla base dei fondi residui e di nuovi stanziamenti, ha promesso la proroga fino al termine delle lezioni.

NOTA MINISTERIALE [PDF]

La Legge di bilancio 2022, attualmente in corso di perfezionamento, prevede, infatti, la possibilità di prorogare il termine di scadenza di tutti i contratti a tempo determinato, riferiti sia al personale docente che al personale ATA, sino al termine delle lezioni entro i limiti delle risorse appositamente stanziate (pari a 400 milioni di euro). Tali risorse, spiega la nota ministeriale, subito dopo l’entrata in vigore della Legge di bilancio, saranno ripartite fra gli Uffici Scolastici Regionali.

Il personale per l’emergenza, dunque, potrà continuare a svolgere le proprie prestazioni anche dopo la data del 30 dicembre 2021. Le istituzioni scolastiche, sulla base delle disposizioni normative contenute nella Legge di bilancio 2022, potranno procedere con la proroga dei contratti già stipulati.

La nota spiega infine che, tenuto conto dei tempi tecnici di assegnazione delle risorse e della necessaria azione di monitoraggio e coordinamento con gli Uffici Scolastici Regionali, in una prima fase, il termine di scadenza delle proroghe è individuabile nella data del 31 marzo 2022.

Contratti prorogati (per ora) fino al 31 marzo

L’art. 1, comma 326, del disegno di Legge avente ad oggetto il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024”, approvato dal Senato e trasmesso alla Camera per la relativa approvazione, prevede che, “Al fine di corrispondere alle esigenze delle istituzioni scolastiche connesse all’emergenza epidemiologica, il termine dei contratti sottoscritti ai sensi dell’articolo 58, comma 4-ter, lettere a) e b), del decreto-legge 25 maggio 2021, n. 73, convertito, con modificazioni, dalla legge 23 luglio 2021, n. 106, può essere prorogato fino al termine delle lezioni dell’anno scolastico 2021/2022 […]”.

La disposizione normativa, contenuta nella Legge di Bilancio 2022, attualmente in corso di perfezionamento, prevede pertanto la possibilità di prorogare il termine di scadenza di tutti i contratti a tempo determinato, riferiti sia al personale docente che al personale ATA, sino al termine delle lezioni entro i limiti delle risorse appositamente stanziate (pari a 400 milioni di euro).

Tali risorse, a seguito dell’entrata in vigore della Legge di Bilancio, saranno ripartite fra gli uffici scolastici regionali, in coerenza con i criteri utilizzati nel D.I. n. 274 del 2 settembre 2021 e tenendo conto dell’effettiva spesa sostenuta, e successivamente assegnate a ciascuna istituzione scolastica in misura tale da consentire la copertura finanziaria della proroga del termine di scadenza di tutti i contratti stipulati ai sensi dell’art. 58, comma 4-ter, lettere a) e b), del DL n. 73/2021.

Alla luce di quanto descritto, pertanto, che il personale a tempo determinato, già contrattualizzato ai sensi dell’art. 58, comma 4-ter, del D.L. 73/2021, può continuare a svolgere le proprie prestazioni anche dopo la data del 30 dicembre 2021 e che le istituzioni scolastiche, sulla base delle disposizioni normative contenute nella Legge di Bilancio 2022, potranno procedere con la proroga dei contratti già stipulati.

A tale riguardo, tenuto conto dei tempi tecnici di assegnazione delle risorse e della necessaria azione di monitoraggio e coordinamento con gli uffici scolastici regionali, in una prima fase, il termine di scadenza delle proroghe è individuabile nella data del 31 marzo 2022.

Sarà cura del Dipartimento, d’intesa con il Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione e con i competenti uffici scolastici regionali, fornire ulteriori indicazioni per la prosecuzione dei rapporti contrattuali fino al termine delle lezioni dell’anno scolastico 2021/2022.

Sull’organico Covid arriva anche la conferma della sottosegretaria all’Istruzione, Barbara Floridia: “Il personale ATA verrà rinnovato? Si, almeno fino allo stato d’emergenza. Poi cercheremo di proseguire”.

Stipendi docenti e ATA Covid, il Ministero assicura: pagamento entro metà gennaio

Covid, contagi in aumento. Floridia: “La scuola non è il problema. Personale ATA covid fino allo Stato di emergenza. Poi vedremo di proseguire” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur