Organico Covid, ANP: chiarire su contratti collaboratori scolastici che non possono svolgere lavoro agile

Stampa

ANP – La conversione in legge del decreto-legge 104/2020 introduce un’importante novità sul cosiddetto “organico COVID” prevedendo che i relativi incarichi a tempo determinato non cessino in caso di sospensione delle attività didattiche in presenza per lockdown.

Il Presidente dell’ANP, Antonello Giannelli commenta: “L’ANP accoglie con favore tale misura migliorativa. Considerati la confusione e gli inconvenienti che purtroppo interessano ancora molte graduatorie provinciali, la possibilità di stipulare subito contratti che non siano più suscettibili di risoluzione in caso di nuovo lockdown, quantomeno con riferimento al personale docente e A.T.A. significa concretamente offrire posti più appetibili ai lavoratori e una prospettiva di maggiore stabilità e serenità agli studenti e alle famiglie”.

Giannelli puntualizza che “rimane da chiarire la sorte dei contratti stipulati con i collaboratori scolastici e con altri profili del personale A.T.A. che non possono lavorare in modalità agile per la natura delle loro mansioni. In attesa che il Ministero fornisca i necessari chiarimenti ritengo che i contratti già in essere non debbano essere nuovamente sottoscritti poiché la disposizione introdotta con la legge di conversione del D.L. 104/2020 si sostituisce automaticamente alle clausole difformi”.

Stampa

Eurosofia: Analisi Comportamentale Applicata (ABA) tra i banchi di scuola. Non perderti questa grande opportunità formativa