Organico di fatto ATA Lombardia, sindacati a direttore USR: è insufficiente, bisogna incrementarlo

di redazione
ipsef

item-thumbnail

I sindacati Fcl Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals Confsal e Gilda Lombardia scrivono al direttore dell’USR lombardo riguardo all’organico di fatto del personale ATA.

I sindacati evidenziano che l’organico di fatto assegnato alla regione Lombardia risulta essere insufficiente per garantire un corretto funzionamento delle istituzioni scolastiche, considerato anche l’aumento di circa 4000 alunni per l’anno 2017/18.

Ecco la lettera

Oggetto: Organico di fatto personale ATA 2017/2018

Facendo seguito a quanto comunicato nell’incontro di informativa di oggi in USR Lombardia relativamente all’adeguamento dell’organico di diritto del personale ATA per l’ a.s. 2017/18 e vista la nota MIUR 33992 del 2 agosto 2017 con cui si assegna alla Lombardia l’obiettivo dell’ organico di fatto 2017/18 pari a 29.537 posti (+239 posti rispetto all’ organico di diritto assegnato di 29.298), le scriventi OO.SS. ritengono insufficiente l’obiettivo assegnato dal MIUR, considerando che il dato finale a chiusura dell’ Organico di Fatto dello scorso a.s. 2016/17 in Lombardia è risultato essere di 29.609 posti per coprire esigenze reali e circostanziate a garanzia del funzionamento delle scuole e che per l’ a.s. 2017/18 risultano iscritti circa 4.000 alunni in più rispetto al 2016/17.

E’ necessario che si autorizzino tutti i posti utili a soddisfare le esigenze ordinarie dei servizi Amministrativi e Ausiliari, considerando la gestione dei numerosi plessi presenti negli istituti comprensivi, i tempi scuola, la presenza di personale inidoneo alle mansioni, la complessa gestione amministrativa e, inoltre, tenendo presente che più di 400 istituti scolatici risulteranno scoperti nel ruolo di Direttore dei Servizi Generali e Amm.vi.

Si chiede all’ Ufficio Scolastico Regionale di farsi interprete delle difficoltà evidenziate nelle osservazioni rappresentate dalle OO.SS. in merito al forte rischio di non garantire un regolare servizio presso tutte le istituzioni scolastiche, avanzando contemporaneamente richiesta al MIUR di almeno 500 ulteriori posti.

In attesa di riscontro, si porgono cordiali saluti

Versione stampabile
anief anief
soloformazione