Organici, c’è carenza nelle zone marchigiane del sisma

di redazione

item-thumbnail

Gli assessori regionali delle Marche all’Istruzione e alle Aree interne hanno incontrato il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Marco Ugo Filisetti a cui hanno “evidenziato le mancanze che restano per l’organico nelle scuole in alcune zone del cratere ribadendo, come fatto negli ultimi due anni, la necessità di tutelare tutti i plessi e di scongiurarne la chiusura”.

Lo comunica la regione sulla questione dell’apertura delle scuole nel cratere, monitorata “costantemente” dagli assessori.

Il direttore ha preso nota delle segnalazioni e della necessità di una diversa redistribuzione per non chiudere i plessi.

Gli assessori hanno espresso la “necessità di mantenere aperte le scuole anche nei Comuni più piccoli e per pochi bambini, per dare un servizio essenziale alle famiglie che sono rimaste o stanno per tornare nelle zone terremate e garantire ai figli il diritto a istruzione e formazione”. Filisetti ha assicurato che entro una settimana invierà il nuovo piano dei fabbisogni.

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione