Organici ATA, resta tetto imposto dalla legge. Sindacati chiedono ridefinizione parametri

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il 13 giugno u.s., i sindacati sono stati al Miur per discutere della dotazione organica del personale ATA per l’a.s. 2017/18.

I sindacati, nei loro resoconti, hanno espresso tutto il loro disappunto riguardo alla proposta dell’Amministrazione di porre in essere dei correttivi al fine di non sforare il limite di organico imposto dal Ministero dell’Economia.

In sostanza, il Miur ha proposto di attribuire i posti in base all’incremento o decremento degli alunni, fermo restando il tetto di organico imposto dalla legge. Addirittura si ipotizza un taglio di 32 posti.

Le OO.SS., pertanto, hanno chiesto un ulteriore incontro, al fine di dar vita ad un tavolo di concertazione sui parametri in baese ai quali sono stati determinati i contingenti che, stando all’informativa dle 13 giugno, non potranno assicurare il buon funzionamento delle scuole.

Ecco la richiesta dei sindacati:

OGGETTO: Organici e problematiche Ata – richiesta tavolo di concertazione

Le scriventi Organizzazioni Sindacali

– preso atto dell’informazione fornita nel corso dell’incontro che si è tenuto nella mattinata di Martedì 13 Giugno 2017 , riguardante i criteri per la definizione e la ripartizione degli organici ATA per l’anno scolastico 2017/18

– considerato che tutte le problematiche poste nei precedenti incontri non hanno ottenuto alcun accoglimento

chiedono ,

ai sensi dell’articolo 5, comma 2, del CCNL del 27 Novembre 2007, l’attivazione di un tavolo di concertazione su tale materia in quanto i parametri con cui sono stati determinati i contingenti le conseguenti riduzioni di organico pregiudicano il funzionamento dell’attività scolastica.

Si rimane in attesa della convocazione, nei termini prescritti dal citato art. 5 comma 2, alfine di affrontare sollecitamente i problemi emersi dall’esame della documentazione fornita nel corso dell’incontro.

Cordiali saluti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare