Organici ATA 2021/22: numeri invariati a parte 1000 AT e contratti ex LSU. Sindacati insoddisfatti

Stampa

Si è svolta nel pomeriggio di oggi, 23 aprile, la riunione tra Sindacati e Ministero dell’Istruzione sugli organici ATA. Ieri l’incontro in cui è stata presentata alle Organizzazioni sindacali la circolare sugli organici docenti 2021/22. Incontro incontro per le OO.SS insoddisfacente. Sulla stessa scia quello sul personale ATA. Il confronto è stato aggiornato alla prossima settimana

“L’ipotesi che ci ha presentato il Ministero è sostanzialmente conservativa rispetto al passato, fa sapere la Flc Cgil – dal momento che la bozza di DM si limita a riportare solo le modifiche normative relative all’incremento dei 1.000 posti di Assistente tecnico nelle scuole del primo ciclo (da noi fortemente voluto da tempo) e la variazione dei criteri sul dimensionamento che ha ridotto, per l’a.s. 2021/2022, il numero degli alunni da 400 e 600 a 300 e 500”.

Numeri che non sono ritenuti insufficienti dai sindacati soprattutto per la situazione epidemiologica.

Oltre ai 1000 assistenti tecnici, la novità di quest’anno sono le 2.288 trasformazioni da part time a full time degli ex LSU, tutte a valere sulle dotazioni organiche già esistenti.

“Onde evitare ingiuste penalizzazioni occorrerebbe un incremento di 2.288 posti, pari a quelli finalizzati alla trasformazione a full time dei contratti”, commenta la Cisl scuola.

Nessuna conferma, al momento, dell’organico Covid per il prossimo anno scolastico. Nei giorni scorsi il ministero si era espresso favorevolmente.

70 mila docenti e ATA dell’Organico aggiuntivo Covid verso la riconferma per il 2021/22

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur