Organici, 27 marzo incontro al Miur. Potenziamento infanzia tra le novità

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Uno dei principali obiettivi, che si era posto il Ministro Fedeli, consisteva nel permettere un ordinato avvio dell’anno scolastico, con tutti i docenti assegnati alle scuole già dal primo settembre.

L’obiettivo, considerata la tempistica della mobilità, potrebbe essere raggiungibile. Al tal fine, un altro importante tassello riguarda la definizione degli organici, sulla base dei quali effettuare trasferimenti, passaggi di ruolo/cattedra e immissioni in ruolo.

INCONTRO AL MIUR

L’annuale circolare sugli organici potrebbe essere pubblicata a breve, considerato che il 27 marzo p.v. si svolgerà un apposito incontro al Miur.

NOVITÀ

La definizione degli organici, per l’a.s. 2018/19, dovrebbe presentare delle novità dovute all’assegnazione dell’organico di potenziamento alla scuola dell’infanzia e alla trasformazione di posti dell’organico di fatto in organico di diritto, grazie alle risorse stanziate nella legge di Bilancio.

POTENZIAMENTO INFANZIA

L’attribuzione dell’organico di potenziamento alla scuola dell’infanzia non comporterà un incremento di posti, ma vi sarà una ridistribuzione dei posti già assegnati agli altri ordini di scuola con la legge n. 107/2015 (la cui distribuzione – per ordine e grado – è riportata nella Tabella 1 allegata alla legge), senza però dar vita ad esuberi nell’ambito dei ruoli regionali.

La succitata misura è prevista nel decreto legislativo n. 65/2017, che disciplina il nuovo sistema integrato 0-6.

INCREMENTO POSTI ORGANICO AUTONOMIA

La legge di Bilancio ha disposto un finanziamento di 150 milioni di euro per la trasformazione delle cattedre in organico di fatto in cattedre stabili, che confluiranno nell’organico dell’autonomia: 50 milioni saranno spesi nel 2018, 150 a regime a decorrere dal 2019.

Vediamo quanti posti saranno resi stabili per l’anno scolastico 2018/19.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
voglioinsegnare