Organici 2019/20, requisiti per insegnare inglese alla primaria. Le info

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La nota sugli organici 2019/20, come già riferito, dedica un apposito paragrafo a ciascun grado di istruzione: infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado.

Il paragrafo dedicato alla scuola primaria prevede specifiche disposizioni per l’insegnamento della lingua inglese.

Organico primaria 2019/20: insegnamento inglese in maniera generalizzata

L’insegnamento della lingua inglese, leggiamo nella nota, è impartito in maniera generalizzata dai docenti in possesso dei requisiti richiesti nell’ambito delle classi loro assegnate e per le ore previste dalla normativa vigente.

In tal caso, dunque, l’insegnamento dell’inglese viene affidato ai docenti della classe in possesso dei previsti requisiti.

Al fine suddetto, il dirigente scolastico, sentito il collegio docenti, adotta le soluzioni organizzative utili a garantire in tutte le classi l’assegnazione di un docente in possesso dei titoli per tale insegnamento.

Organico primaria 2019/20: istituzione posti per docenti specialisti

Qualora residuino ore che non è stato possibile coprire secondo la succitata modalità, sono istituiti posti per docenti specialisti di lingua inglese, nel limite del contingente regionale.

Di norma, viene costituito un posto ogni 7 o 8 classi, fermo restando che per ciascun posto si raggiungano almeno 18 ore di insegnamento settimanali.

Requisiti per insegnare la lingua inglese

Ricordiamo che i requisiti necessari per l’insegnamento della lingua Inglese nella scuola primaria (come indicato anche nella nota 1 dell’art.9 del CCNI sulla mobilità 2019/22) sono (alternativamente):

a) superamento concorso per esami e titoli a posti d’insegnante scuola primaria con il superamento anche della prova di lingua inglese, ovvero sessioni riservate per il conseguimento dell’idoneità nella scuola elementare con superamento della prova di lingua inglese

b) attestato di frequenza dei corsi di formazione linguistica metodologici in servizio autorizzati dal ministero

c) possesso di laurea in Scienze della formazione primaria o di laurea in Lingue straniere valida per l’insegnamento della specifica lingua straniera nella scuola secondaria

d) certificato rilasciato dal ministero degli affari esteri attestante un periodo di servizio di almeno 5 anni prestato all’estero con collocamento fuori ruolo relativamente all’area linguistica inglese della zona in cui è stato svolto il servizio all’estero.

Evidenziamo che i docenti, i quali hanno partecipato e superato il concorso 2012 e 2016, hanno acquisito “obbligatoriamente” il requisito per insegnare l’inglese nell’ambito della medesima procedura concorsuale.

Organici 2019/20: 3.569 posti in più, potenziamento, sostegno. Circolare Miur [ANTEPRIMA]

Tutto sugli organici

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione