Organici 2012/2013. 1280 cattedre in meno nelle regioni del sud

di
ipsef

red – Ieri abbiamo pubblicato la bozza della circolare sugli organici 2012 2013 e le tabelle contenenti la distribuzione delle cattedre per regione e ordini di scuola. A cedere cattedre sono le regioni del sud.

red – Ieri abbiamo pubblicato la bozza della circolare sugli organici 2012 2013 e le tabelle contenenti la distribuzione delle cattedre per regione e ordini di scuola. A cedere cattedre sono le regioni del sud.

Le cattedre complessive per gli organici 212/13 saranno 600.839, totale invariato rispetto all’anno 2011 2012.

A cedere cattedre, invertendo il trend, è la scuola dell’infanzia, insieme alle superiori. In aumento invece gli organici di primaria e secondaria di primo grado.

Ordine di scuola Organico 2012/13 Differenza
Infanzia 81.049 – 167
Primaria 198.614 + 275
Secondaria I grado 132.534 + 342
Secondaria II grado 188.642 – 450

Nel computo totale delle cattedre è il sud con la Basilicata (-112), la Calabria (-277) la Campania (-214), Molise (-39), Puglia (-289), la Sicilia (-249), accedere il maggior numero di cattedre, -1280.

Tra le regioni del nord che contano invece un aumento consistente di organici troviamo Emilia-Romagna con + 392 cattedre, la Lombardia con un un incremento di 218 cattedre, la Toscana con + 226 e il Veneto con +137

La bozza della circolare con le tabelle

Versione stampabile
Argomenti:
soloformazione