Organici 2011/12: i tagli di cui si parla con i sindacati

di Lalla
ipsef

red – Proseguono gli incontri al Ministero per la definizione degli organici, da ridurre, anche per il prossimo anno scolastico 2011/12. Attraverso i comunicati sindacali di FGU, UIL, FLC CGIL.

red – Proseguono gli incontri al Ministero per la definizione degli organici, da ridurre, anche per il prossimo anno scolastico 2011/12. Attraverso i comunicati sindacali di FGU, UIL, FLC CGIL.

Individuazione sovrannumerari: confermate le modalità per l´individuazione del soprannumero in presenza di insegnamenti afferenti alle classi di concorso c.d. "atipiche" impartite nel primo biennio della riforma Gelmini;

Pensionamenti : In merito ai 19.700 tagli riguardanti il personale docente, il dott. Chiappetta ha comunicato che a tutt´oggi i dati complessivi, anche se parziali, dei pensionamenti con decorrenza dal 1 settembre del corrente anno superano l´entità dei tagli programmati per quanto riguarda i docenti, ma non avviene altrettanto per gli ata. Comunque, per quanto i pensionamenti dei docenti eccedano i tagli, va detto che essi non coprono in proporzione tutte le classi di concorso e pertanto, a fronte di disponibilità in determinate classi di concorso o posti, continuerà ad esserci esubero, talvolta molto consistente, nelle svariate classi di concorso che risultano più danneggiate dalla riforma delle superiori e, per quanto riguarda l´istruzione primaria, nelle Regioni meridionali e nelle isole.
Poichè si è prospettata la possibilità di attuare i tagli agli organici solo sull´organico di diritto, oppure di spalmarli anche sull´organico di fatto, da parte sindacale è stato chiesto, con la condivisione dell´amministrazione, che quanto si concorderà nel prossimo incontro risulti vincolante per tutti i direttori generali regionali.

Specialisti di lingua inglese nell´istruzione primaria: per il Ministero dovrebbero essere cancellati definitivamente dall´organico di diritto, per essere recuperati in organico di fatto (essendo terminato il triennio di formazione obbligatorie dei docenti su tale insegnamento)

I sindacati hanno ottenuto che, in presenza di disponibilità di lingua inglese non coperte dai docenti specializzati, si debbano continuare a mantenere in organico di diritto i posti necessari per gli specialisti che saranno assegnati ai richiedenti, qualora vacanti, proprio nel rispetto di quanto previsto dalla suddetta ipotesi di CCNI.

Posti di sostegno: in questo settore verrà confermato l’organico complessivo tra diritto e fatto di 90.400 unità di personale. I Direttori regionali, sulla base della sentenza della Corte Costituzionale n.80/10, potranno attivare ulteriori posti in deroga.

Prossimo incontro 17 febbraio 2011

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione