Organici 2011 – 12, resoconti incontro Miur – sindacati

di Lalla
ipsef

red – Resoconti di UIL e FGU in seguito all’incontro di venerdì 21 gennaio. In calo studenti primaria e secondaria di II grado, incremento di 12.000 unità per la secondaria di I grado. Probabile proroga delle iscrizioni alle scuole secondarie di II grado. Ancora in dubbio se "spalmare" gli ulteriori tagli agli organici sia in organico di diritto che di fatto, o solo in organico di fatto. Prossimo incontro il 2 febbraio.

red – Resoconti di UIL e FGU in seguito all’incontro di venerdì 21 gennaio. In calo studenti primaria e secondaria di II grado, incremento di 12.000 unità per la secondaria di I grado. Probabile proroga delle iscrizioni alle scuole secondarie di II grado. Ancora in dubbio se "spalmare" gli ulteriori tagli agli organici sia in organico di diritto che di fatto, o solo in organico di fatto. Prossimo incontro il 2 febbraio.

UIL

"Il giorno 21 gennaio 2011 si è svolto un primo incontro tra l’amministrazione e le organizzazioni sindacali per una informativa sull’organico di diritto del personale docente.
Per la UIL scuola ha partecipato Pasquale Proietti.
L’amministrazione si è limitata ad illustrare i criteri per la determinazione degli organici, che si basano innanzi tutto sulle serie storiche delle frequenze degli alunni negli anni precedenti, sul trend d’ingresso degli alunni stranieri, sui tassi di abbandono e quelli di rientro, sui tassi di ripetenza e sui transiti da e verso la scuola non statale.
Secondo l’amministrazione, le elaborazioni fatte sulla base di detti criteri porterebbero ad una previsione di alunni:

  • per la scuola primaria pari a circa 2.580.000 unità, con un lieve calo rispetto allo scorso anno inferiore alle 3.000 unità;
  • per la scuola secondaria di primo grado di circa 1.696.500, con un incremento di oltre 12.000 unità;
  • per la scuola secondaria di secondo grado di circa 2.535.500, con un lieve decremento di poco superiore alle 4.000 unità.

La conferma del dato si potrà avere solo dopo la chiusura delle iscrizioni degli alunni, prevista per il prossimo 12 febbraio.
L’amministrazione non esclude, su richiesta di alcune regioni, una proroga di qualche giorno per le iscrizioni alle scuole secondarie di secondo grado, a seguito della necessaria interlocuzione tra le Direzioni regionali e le Regioni stesse per la definizione degli accordi per gli esami di qualifica negli Istituti professionali.

Nei prossimi incontri, sulla base della previsione degli alunni e in applicazione dell’art.64 della Legge 133/08, che prevede l’applicazione della terza tranche di riduzione di organico (19.700 posti di docenti), l’amministrazione presenterà ai sindacati le tabelle relative all’organico dei docenti per l’anno scolastico 2011/12."

FGU

"Il giorno 21 gennaio 2011 ha preso l’avvio la serie d’incontri relativi alla determinazione dell’organico di diritto per il prossimo anno scolastico. Il Dott. Chiappetta ha illustrato i parametri adottati per la previsione della consistenza degli alunni che frequenteranno rispettivamente i 3 segmenti dell’ istruzione primaria, secondaria di I e II grado.

In base ai dati previsionali forniti, che tengono conto degli organici di fatto regionali dal 2007/08 al 2010/11, si rileva un lieve decremento complessivo di qualche migliaio di unità – su base nazionale – nell’istruzione primaria e nella secondaria di II grado, mentre la secondaria di primo grado registra un significativo incremento di oltre 12.000 studenti. Com’era prevedibile, i dati confermano un sensibile decremento nell’Italia meridionale e nelle isole, con l’ aggiunta dell’ Abruzzo, ed un incremento pressoché costante nel Centro-Nord. I dati più difficilmente prevedibili e quantificabili riguardano i flussi migratori degli extracomunitari. Comunque entro 15/20 giorni sarà possibile disporre dei dati pressoché definitivi.

E’ probabile la concessione – su richiesta di qualche Regione – di un rinvio dei termini per le iscrizioni concernenti gli istituti tecnici e professionali.

Per quanto riguarda la determinazione dei posti di sostegno in deroga, ai sensi della sentenza della Corte Costituzionale, e la gestione dello sforamento che ne è derivato (ca. 4.500 posti più del previsto) si è costituito un tavolo paritetico MIUR/MEF che comprende i rispettivi Capi di Gabinetto ed i Direttori Generali del Personale e del Bilancio: in ogni caso i posti non comporteranno nuovi tagli.

Per la ripartizione dei tagli previsti per il 2011/12 si deve valutare se adottarli solo sull’organico di fatto, oppure se "spalmarli" – come del resto si è fatto negli anni scorsi – fra organico di diritto e di fatto.

Il DG del Personale ha comunicato la prevedibile rinuncia – su pressione della Funzione Pubblica – alla proroga di tutte le operazioni, fra cui le immissioni in ruolo che, pertanto, dovranno concludersi entro il 31 luglio e non più entro il 31 agosto come disposto nell’ultimo biennio.

Il Dott. Chiappetta ha evidenziato alcune criticità che possono rendere difficoltosa la gestione degli organici, a causa del prevedibile esubero che potrebbe riguardare, per es. i docenti dell’A051 dei licei scientifici, qualora dovessero essere accolte tutte le richieste di adozione dell’indirizzo di scienze applicate formulate da numerose Regioni.

Altre situazioni problematiche potrebbero interessare l’esubero nell’istruzione tecnica e professionale che registrano un decremento di iscrizioni.

Per quanto riguarda l’istruzione degli adulti, certamente sarà rinviata di un anno l’emanazione del relativo regolamento, mentre entreranno in funzione i CC.PP.AA. ai cui dirigenti sarà affidata la supervisione sui trienni dei corsi serali che continueranno a funzionare presso gli attuali istituti superiori, per non disperdere il patrimonio tecnico-laboratoriale e di competenze in loro possesso.
Tali centri non saranno, in nessun caso, costituti nell’ottica del taglio delle risorse di personale, di cui si intende conservare interamente il patrimonio professionale.

I licei musicali attualmente in funzione sono 46, mentre 5 sono i licei coreutici, tutti attivati presso i convitti. Numerosissime sono, tuttavia, le richieste di attivazione in tutto il territorio nazionale; di questi aspetti si parlerà in un prossimo incontro.

Il Miur, infine, ha fornito i quadri orari e le confluenze degli insegnamenti nelle classi di concorso del secondo anno dei vari indirizzi previsti dalla riforma.

Il prossimo incontro è programmato per il 2 febbraio".

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione