Opzione donna: al raggiungimento dei 67 anni l’assegno pensionistico cambia?

di Lucrezia Di Dio

item-thumbnail

Quando si accede all’opzione donna la penalizzazione è permanente o temporanea? Cerchiamo di fare luce su questo dubbio che probabilmente non è circoscritto.

Salve avrei una domanda da porvi…ho 60 anni e circa 37 di contributi(purtroppo sto lavorando a par time da una decina di anni) vorrei sapere se faccio domanda per opzione donna la cifra che sarà erogata sarà la stessa al raggiungimento dei 67 anni? Grazie distinti saluti

Pensione opzione donna: i pro

Il regime sperimentale opzione donna, al momento, è probabilmente quello che permette di andare in pensione con meno contributi e con l’età anagrafica più bassa.

Un tipo di pensionamento che, pur con una pesante penalizzazione, permette alle donne di accedere alla pensione con un anticipo di 9 anni rispetto alla pensione di vecchiaia e di quasi 7 anni rispetto alla pensione anticipata.

Per accedere all’opzione donna, infatti, bastano 58 anni per le lavoratrici dipendenti e 59 anni per le lavoratrici autonome unitamente ad almeno 35 anni di contributi (entrambi i requisiti devono essere stati maturati entro il 31 dicembre 2018).

Pensione Opzione donna: i contro

Ovviamente, le donne, per poter accedere alla pensione con un così largo anticipo, devono accettare un intero ricalcolo contributivo del loro assegno pensionistico che, in alcuni casi porta ad una perdita di circa il 30% della pensione (dipende da quanta quota retributiva hanno maturato: più è alta la quota retributiva e maggiore sarà la penalizzazione sull’assegno pensionistico).

La penalizzazione così calcolata sarà per sempre e, quindi, al raggiungimento dei 67 anni non cambierà assolutamente nulla per l’assegno pensionistico percepito. Una volta che si accede all’opzione donna si accetta il ricalcolo contributivo e l’assegno erogato sarà per tutta la durata della percezione della pensione poichè la penalizzazione del regime sperimentale non è temporanea ma permanente.

 

 

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile
Argomenti: