Operatori della danza protestano perché esclusi dai licei coreutici. “Favorite il teatro”

di redazione
ipsef

Il mondo della danza protesta contro la tendenza, a dir loro, del Ministero di favorire il teatro nei licei musicali e coreutici.

Il mondo della danza protesta contro la tendenza, a dir loro, del Ministero di favorire il teatro nei licei musicali e coreutici.

Gli operatori della danza presenteranno lunedì una istanza firmata da circa 300 peersone facenti parte dell'albo nazionale Giocodanza, per chiedere di diramere, come fatto per le attività teatrali, delle indicazioni per l'utilizzo didattico della danza.

E', affermano gli interessati, nella stessa riforma della scuola l'incentivazione al potenziamento "delle discipline motorie e sviluppo di comportamenti ispirati a uno stile di vita sano", "delle metodologie laboratoriali e delle attività di laboratorio" e la "valorizzazione di percorsi formativi individualizzati e coinvolgimento degli alunni e degli studenti".

Versione stampabile
anief anief
soloformazione