“Oltre le discipline”, approccio per superare la parcellizzazione del sapere

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Dal 18 al 20 ottobre, come riferito, si svolgerà a Firenze “Fiera Didacta Italia”.

Fiera Didacta Italia, Firenze 18-20 ottobre

“Oltre le discipline”

Come leggiamo sul sito dell’Indire, nel corso dei workshop immersivi “Oltre le discipline: un modello per il curricolo integrato” (giovedì 18/10 ore 11.15-13.15), e “Oltre le discipline nella secondaria di secondo grado” (sabato 20 ore 11.15-13.15), si affronteranno opportunità e criticità di un approccio volto a superare la parcellizzazione delle discipline, secondo una delle 16 Idee per l’innovazione proposte dal Movimento delle Avanguardie Educative.

L’Idea in questione, denominata “Oltre le discipline”, mira a trovare il senso profondo della conoscenza nella congiunzione delle materie.

Laboratori ad alta motivazione

La scuola, sulla base del nuovo approccio, dovrebbe realizzare laboratori  “ad alta motivazione” capaci di interessare gli studenti e renderli protagonisti del loro percorso formativo.

Al fine suddetto, è necessario progettare, all’inizio dell’anno scolastico, unità didattiche pluridisciplinari.

Prodotti degli studenti

Gli studenti, sulla base di quanto detto sopra, dovrebbero  essere chiamati a realizzare artefatti materiali o culturali (ad esempio un evento), compiti di realtà pensati per superare il divario tra quello che i ragazzi apprendono a scuola e quello che imparano fuori.

Si tratta di attività molto stimolanti che mettono al centro del processo di apprendimento i bisogni degli alunni e i loro talenti.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione