Olimpiadi Scienze della Terra, l’Italia fa il pieno di medaglie

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato stampa – Tre medaglie d’argento e una di bronzo vinte dagli studenti italiani in Corea del Sud alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra!

Alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra (IESO), appena conclusesi a Daegu, in Corea del Sud, la squadra italiana ha ancora una volta conseguito un ottimo risultato!

I quattro studenti, accompagnati dai membri della giuria, proff. Lorenzo Lancellotti e Susanna Occhipinti, hanno infatti ottenuto una medaglia ciascuno: bronzo per Mattia Stoppari (dal triennio del Liceo Scientifico “Galilei” di Trieste) e argento per Leonardo Morotti (biennio dell’IIS “Alberghetti” di Imola), Giacomo Calogero (biennio del Liceo Scientifico “Banzi Bazoli” di Lecce) e Andrea Gibilaro (triennio del Liceo Scientifico “Galilei” di Catania).

Oltre alla medaglia nella competizione principale, Mattia Stoppari ha anche ottenuto una medaglia d’oro nella gara a squadre miste internazionali (ITFI, International Team Field Investigation), che prevede che i ragazzi divisi in gruppi formati da studenti di varie nazionalità svolgano sul campo uno studio pratico di Scienze della Terra.

Alla prestigiosa competizione internazionale, giunta alla tredicesima edizione, hanno partecipato circa 40 nazioni provenienti dai diversi continenti del mondo.

Questo importante risultato va ad aggiungersi alle 4 medaglie (un oro, un argento e due bronzi) vinte quest’anno dall’Italia in Ungheria alle IBO (Olimpiadi Internazionali di Biologia), l’altra gara internazionale collegata alle Olimpiadi delle Scienze Naturali, una competizione organizzata dall’Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali (ANISN) e riconosciuta dal Miur ai fini della valorizzazione delle eccellenze.

Vincenzo Boccardi, Responsabile Nazionale Olimpiadi delle Scienze Naturali

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione