Olimpiadi delle Scienze Naturali, proclamati i vincitori. Bianchi: chi si avvicina a queste discipline impara che siamo parte di un sistema

WhatsApp
Telegram

Ministero – Si è svolta sabato 28 maggio, a Roma, la cerimonia di premiazione delle studentesse e degli studenti delle Olimpiadi delle Scienze Naturali e dei Giochi delle Scienze Sperimentali.

Alle Olimpiadi delle Scienze Naturali hanno partecipato più di 20.000 studenti provenienti da tutte le regioni italiane e di tre scuole italiane all’estero. Il processo di selezione è iniziato con la gara d’istituto. Alla successiva sfida, a livello regionale, che si è svolta a marzo, hanno avuto accesso 2.709 studenti. Alle prove nazionali, che sono iniziate a maggio e si sono svolte online, hanno partecipato 43 ragazze e ragazzi.

La competizione, nata per valorizzare e promuovere momenti di confronto e di orientamento per le studentesse e gli studenti, raccoglie sempre più l’interesse e la partecipazione delle scuole con l’obiettivo di coltivare la passione, stimolare la curiosità e le conoscenze verso il pensiero scientifico.

I vincitori rappresenteranno l’Italia alle Olimpiadi Internazionali di Biologia, che si terranno a Yeravan, in Armenia, a luglio, e alle Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra, che quest’anno si svolgeranno in Italia.

“Complimenti ai vincitori e a tutte le ragazze e ai ragazzi che hanno partecipato con impegno e passione alla XX edizione delle Olimpiadi delle Scienze naturali”, ha detto il Ministro Patrizio Bianchi. “Chi si avvicina a queste discipline, oltre a coltivare la curiosità e ad affinare la capacità di osservare, impara che siamo parte di un sistema, in cui ciascun elemento è importante non solo per sé, ma perché in relazione con gli altri. Lo studio di queste scienze, inoltre, è oggi più che mai necessario per la salvaguardia del pianeta e per affrontare le problematiche ambientali con uno sguardo completo, a partire dalla scuola”.

Le Olimpiadi delle Scienze Naturali e i Giochi delle Scienze Sperimentali sono rivolti sono rivolte a tutte le studentesse e gli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado, statali e paritarie al fine di promuovere incoraggiare le potenzialità didattiche e formative della disciplina. La competizione è inserita nel Programma annuale per la Valorizzazione delle Eccellenze del Ministero dell’Istruzione. La manifestazione è organizzata dal Ministero dell’Istruzione in collaborazione con l’Associazione Nazionale Insegnanti Scienze Naturali (ANISN).

I nomi dei vincitori:

Categoria Triennio Biologia:

1° Pietro Canidio, I.S. “Galilei” di Crema, Lombardia

2° Leonardo Morotti, I.I.S. “Alberghetti” di Imola, Emilia Romagna

3° Giovanni Sanna, Liceo “Mazzini” di Napoli, Campania

 

Categoria Triennio Scienze della Terra:

1° Giacomo Calogero, Liceo Scientifico “Banzi Bazoli” di Lecce, Puglia

2° Paolo Basso, Liceo Scientifico “Plinio Seniore” di Roma, Lazio,

3° Erika Marcotullio, I.S. “Regina Maria Adelaide” di Aosta, Valle d’Aosta

 

Categoria Biennio:

1° Matteo Oldani, Liceo Statale “Donato Bramante” di Magenta, Lombardia

2° Alessandro Beretta, Liceo Statale “A. Banfi“ di Vimercate, Lombardia

3° Mirko Darren Django, I.S. “Aldo Moro” di Reggio Emilia, Emilia Romagna

WhatsApp
Telegram

A luglio, in tutta Italia, partecipa ai nuovi “Workshop formativi: pensare da dirigente scolastico” organizzati da Eurosofia