Olimpiadi della Chimica, l’Italia vince quattro bronzi. Frassinetti: “Complimenti agli studenti”

WhatsApp
Telegram

Alla 55° edizione delle Olimpiadi Internazionali della Chimica, svoltesi a Zurigo, in Svizzera, l’Italia ha ottenuto quattro medaglie di bronzo. Gli studenti campioni, ognuno vincitore di una medaglia, sono Luca De Masi del Liceo “De Giorgi” di Lecce, Zefiro Ferraro Fano dell’IT “Cattaneo” di San
Miniato, Andrea Grossi dell’ITIS “Mattei” di Urbino ed Enzo Francesco Sberna dell’IIS “Sciascia-Fermi” di Sant’Agata di Militello, accompagnati dai professori universitari Alessandro Abbotto e Luigi Falciola, insieme con la professoressa Mariaroberta Tersigni, docente di scuola superiore.

La rappresentativa italiana che ha partecipato alle Olimpiadi è il risultato di una selezione nazionale riservata alle scuole secondarie. Alla competizione, nata nel 1968 a Praga, hanno partecipato 350 studenti delle scuole secondarie superiori, provenienti da 89 Paesi dei 5 continenti.

Siamo orgogliosi e ci complimentiamo con i quattro studenti italiani che alle Olimpiadi della Chimica che si sono svolte a Zurigo si sono aggiudicati altrettante medaglie di bronzo: Luca De Masi (Liceo De Giorgi, Lecce), Zefiro Ferraro Fano (IT Cattaneo, San Miniato), Andrea Grossi (ITIS Mattei, Urbino), Enzo Francesco Sberna (IIS Sciascia-Fermi, Sant’Agata di Militello). Congratulazioni anche alle loro scuole e ai loro insegnanti, un risultato fatto di impegno e sacrifici che valorizza la preparazione italiana nelle materie Stem su cui stiamo molto puntando” dichiara il Sottosegretario all’Istruzione e Merito, On. Paola Frassinetti

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta