Oggi su Rai Tre “Il mare in Gabriele D’Annunzio” nel racconto di Pierfranco Bruni

di Lalla
ipsef

CSR – Girato completamente a Taranto, nei luoghi di Taranto, un filmato dedicato al mare e alla poesia di Gabriele D’Annunzio, dal titolo "Gabriele D’Annunzio e il mare", raccontato da Pierfranco Bruni, che andrà in onda lunedì 7 marzo alle ore 9.00 (circa) su RAI TRE per la regia di Simonetta Ciarrapica. Un percorso che lo scrittore Pierfranco Bruni ha tracciato all’interno di un progetto che riguarda la letteratura italiana del Novecento in un intreccio da paesaggi e luoghi.

CSR – Girato completamente a Taranto, nei luoghi di Taranto, un filmato dedicato al mare e alla poesia di Gabriele D’Annunzio, dal titolo "Gabriele D’Annunzio e il mare", raccontato da Pierfranco Bruni, che andrà in onda lunedì 7 marzo alle ore 9.00 (circa) su RAI TRE per la regia di Simonetta Ciarrapica. Un percorso che lo scrittore Pierfranco Bruni ha tracciato all’interno di un progetto che riguarda la letteratura italiana del Novecento in un intreccio da paesaggi e luoghi.

Il servizio televisivo Rai su D’Annunzio si aggiunge a quelli già trasmessi dedicati a Vittorini, Grisi, la poesia e la piazza, Spagnoletti, Penna, Pavese, i poeti del Mediterraneo e precede gli appuntamenti su "Giuseppe Berto e l’amore" (sempre raccontato da Pierfranco Bruni) e su "Pirandello poeta" realizzato da Marilena Cavallo, che andranno in onda nelle prossime settimane.

Un contributo didattico sulla letteratura italiana che si intreccia ad uno scavo problematico sulle opere e sulla vita dei protagonisti del Novecento italiano.

A D’Annunzio, Pierfranco Bruni ha dedicato, tra l’altro, un volume dal titolo "Lo scrittore e il viandante. Dall’estetica all’avventura" (Csr).

"Raccontare D’Annunzio, sottolinea Pierfranco Bruni, attraverso uno dei temi centrali, qual è, appunto, il mare, presente nelle sue opere, significa non solo focalizzare l’attenzione sulla metafora poetica ma anche sui dettagli quali possono essere le marine, il porto, il viaggiare per mare, le rive, la sponda, il Mediterraneo. D’Annunzio resta sempre centrale nella letteratura italiana e soprattutto nel gioco inevitabile tra l’estetica della parola e i paesaggi"

L’intera trasmissione è stata realizzata a Taranto e si parla della presenza del mare nell’opera letteraria di Gabriele D’Annunzio partendo dalla poesia sino ai romanzi, al teatro e ai suoi amori tra le donne e i viaggi.

Gli intagli di Taranto fanno da corollario alle proposte culturali e alle riflessioni di Pierfranco Bruni che sottolinea l’importanza dell’avventura dannunziana puntando anche al tema del Mediterraneo attraverso una visione sia letteraria che prettamente pedagogica e politica, non dimenticando di porre al centro la tradizione, il confronto con gli scrittori del Novecento e il rapporto tra paesaggi, scrittura e cultura popolare.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione