Oggi in piazza tornano gli studenti. Cortei in venti province

di redazione
ipsef

red – "Avanguardia studentesca" scende in piazza in venti province italiane: Roma, Milano, Palermo, L’Aquila, Cagliari, Caserta, Avellino, Salerno, Teramo, Caltanissetta, Agrigento, Messina, Trani, Ascoli, Ancona, Varese, Treviso, Vicenza, Padova, Piacenza. Si protesta per "i pesanti tagli che da anni colpiscono la scuola e l’assenza di progetti di riforma realmente innovativi in grado di cambiare l’obsoleto sistema scolastico italiano".

red – "Avanguardia studentesca" scende in piazza in venti province italiane: Roma, Milano, Palermo, L’Aquila, Cagliari, Caserta, Avellino, Salerno, Teramo, Caltanissetta, Agrigento, Messina, Trani, Ascoli, Ancona, Varese, Treviso, Vicenza, Padova, Piacenza. Si protesta per "i pesanti tagli che da anni colpiscono la scuola e l’assenza di progetti di riforma realmente innovativi in grado di cambiare l’obsoleto sistema scolastico italiano".

I manifestanti chiederanno, inoltre, "La riforma degli organi collegiali con l’aumento della rappresentanza studentesca paritetica a quella dei docenti; un piano nazionale dell’edilizia scolastica che preveda investimenti per la ristrutturazione dei plessi esistenti e la costruzione di nuovi edifici scolastici; l’abolizione del testo consigliato per fermare il caro libro e la speculazione editoriale; una seria riforma sulla formazione al lavoro attraverso stage retribuiti inseriti nel percorso scolastico"

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione