Oggi nuove assunzioni, domani nuovi soprannumerari. Lettera


item-thumbnail

Inviato da Matteo Bavassano – Oggi più assunzioni, domani più sovrannumerari.

Negli ultimi anni i sindacati hanno spinto per assumere un numero spropositato di insegnanti. I professori italiani sono i meno pagati d’ Europa, ma anche i più numerosi e la matematica insegna che se una torta è divisa tra troppe persone le fette diventano troppo piccole.

Prima l’ inutile organico di potenziamento ed ora con la scusa del coronavirus si chiede maggiore organico.

In italia c’è un insegnante ogni sessanta persone (vecchi e bambini compresi), ovvio che chi asserisce che la scuola è un ammortizzatore sociale non abbia tutti i torti.

Ma come si può ridare lustro alla nostra professione se si continua ad effettuare assunzioni al solo scopo di far tessere… C’ è chi come me rimpiange la vecchia scuola presessantotto, senza tessere, manifestazioni,organi collegiali, collettivi ma con più meritocrazia…

Versione stampabile
soloformazione