Oggi è il 31 agosto e gli ATA non sono stati immessi in ruolo

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

CONITP – Con Decreto Ministeriale del 3 agosto 2011 si stabilisce che per un triennio, vengano assunti in ruolo docenti e ATA. Il 6 luglio 2012 viene emanato il Decreto sulla spending review che prevede all’art. 14 il passaggio di 4.624 docenti (tra inidonei e ITP) nei profili ATA. A luglio/agosto il MIUR comunica l’autorizzazione a alle assunzioni di oltre 21.000 docenti e oltre 5.000 ATA

CONITP – Con Decreto Ministeriale del 3 agosto 2011 si stabilisce che per un triennio, vengano assunti in ruolo docenti e ATA. Il 6 luglio 2012 viene emanato il Decreto sulla spending review che prevede all’art. 14 il passaggio di 4.624 docenti (tra inidonei e ITP) nei profili ATA. A luglio/agosto il MIUR comunica l’autorizzazione a alle assunzioni di oltre 21.000 docenti e oltre 5.000 ATA

Il 10 agosto viene emanato il decreto per l’assunzione dei docenti, ma quello per gli ATA resta bloccato, in attesa del via libera del dipartimento della Funzione Pubblica e del Ministero delle Finanze.

Ad oggi dal Ministero ancora ha autorizzato le immissioni in ruolo confidando che il termine ultimo per procedere a nomine in ruolo per il corrente anno scolastico è il 31 agosto

Il MIUR continua quindi a lavorare sull’applicazione della spending review, e non sull’avvio corretto dell’anno scolastico 2012/2013, discriminando il personale inidoneo e ITP senza tener conto dei diritti acquisiti del personale tecnico e amministrativo.

Il CONITP auspica, dopo l’apertura da parte del MIUR , in una rapida soluzione all’ applicazione dell’art. 14 della spending review scongiurando il passaggio nei ruoli ATA di tutti gli inidonei e gli ITP e l’autorizzazione immediata delle immissioni in ruolo per il personale ATA.

Il CONITP vigilerà in tutela del personale ATA contro ogni oppressione, ingiustizia e discriminazione

Prof. Guastaferro Crescenzo

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito