Oggi a Bologna l’evento commemorativo del quarantesimo anniversario dell’assassinio di Vittorio Bachelet

Stampa

Ufficio scolastico regionale per l’Emilia Romagna – Evento commemorativo del quarantesimo anniversario del Vicepresidente del Consiglio superiore della Magistratura Vittorio Bachelet.

Si è svolto oggi, presso la Corte d’Assise d’Appello a Bologna, nell’aula Bachelet di Palazzo Baciocchi, un incontro di approfondimento in tema di legalità, realizzato per commemorare la figura di Vittorio Bachelet, in occasione del quarantesimo anniversario dell’assassinio del Vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, avvenuto il 12 febbraio 1980.

L’evento, organizzato dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, dalla Corte ’Appello, dalla Procura Generale della Repubblica e dall’Ordine degli Avvocati di Bologna, ha visto la partecipazione di circa 120 studenti provenienti dai Licei Scientifici “Righi”, “Sabin” e “Fermi” di Bologna, che hanno avuto modo di incontrare direttamente le Autorità
preposte all’affermazione della legalità. Nel corso dell’evento, che si è svolto alla presenza del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per l’Emilia-Romagna, Stefano Versari, del Presidente della Corte d’Appello, Roberto Aponte, del Procuratore Generale di Bologna, Ignazio De Francisci, del Presidente Ordine degli Avvocati, Elisabetta d’Errico, e del
magistrato Gianluca Petragnani Gelosi, Presidente della Giunta distrettuale Associazione Nazionale Magistrati dell’Emilia-Romagna, sono stati presentati materiali video con filmati d’epoca tratti dagli Archivi Rai e il volume edito per l’occasione, che è stato offerto a tutti i partecipanti.

La pubblicazione, oltre a commemorare la figura di Vittorio Bachelet, fornisce un quadro del contesto storico, sociale e culturale in cui la sua tragica uccisione ha trovato luogo, offrendo un intelligente contributo alla comprensione che “la democrazia, al pari della libertà, non è mai conquistata una volta per tutte. È un patrimonio che ci è stato
consegnato e che dobbiamo essere capaci di consegnare alle generazioni future” (Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, 25 aprile 2015).

Materiali Usr

Stampa

Sogni d’insegnare all’estero? Scegli come requisito d’accesso alle prove il corso di interculturalità di Eurosofia