Da oggi 04 giugno istanze riscatto di periodi o servizi ai fini dell’indennità di buonuscita e del TFR solo in modalità telematica

di Lalla
ipsef

Lalla – Da oggi 04 giugno 2013 è attiva la modalità di presentazione telematica delle istanze relative al personale dipendente delle amministrazioni statali per il riscatto ai fini dell’indennità di buonuscita e del TFR di periodi o servizi non coperti da contribuzione altrimenti non utili e/o il riconoscimento del servizio militare ai fini dell’indennità di buonuscita.

Lalla – Da oggi 04 giugno 2013 è attiva la modalità di presentazione telematica delle istanze relative al personale dipendente delle amministrazioni statali per il riscatto ai fini dell’indennità di buonuscita e del TFR di periodi o servizi non coperti da contribuzione altrimenti non utili e/o il riconoscimento del servizio militare ai fini dell’indennità di buonuscita.

Per accedere alla compilazione della domanda via web le Amministrazioni di appartenenza degli iscritti devono preventivamente accreditarsi compilando l’apposito modello, scaricabile dal sito internet www.inpdap.gov.it , sezione Servizi in linea – Amministrazioni ed Enti – Domanda Riscatto ai fini TFS/TFR Stato.

Tale modello dovrà poi essere inviato tramite Posta Elettronica Certificata (oppure via fax nei casi in cui non sia possibile utilizzare la PEC) alla Sede Provinciale/Territoriale INPS Gestione ex Inpdap di competenza, e dovrà contenere, oltre ai dati identificativi dell’Ente, anche le generalità, l’indirizzo di posta elettronica e il codice fiscale dell’utente.

Tra le informazioni indispensabili per la generazione delle utenze è compreso l’indirizzo di posta elettronica dell’operatore, che deve essere univocamente definito (non sono ammessi operatori diversi la cui utenza è associata allo stesso indirizzo e-mail).

Il sistema fornirà automaticamente all’indirizzo di posta elettronica indicato, una password che andrà modificata dall’utente alla prima connessione con il sistema.

L’accesso al sistema avviene attraverso le modalità standard previste dall’Istituto atte a garantire l’identificazione ed il controllo degli enti nel rispetto dei livelli richiesti di riservatezza e sicurezza.

Tali standard richiedono l’identificazione attraverso credenziali di accesso assegnate al singolo operatore e costituite dal suo codice fiscale (che deve essere presente nella banca dati anagrafica ex Inpdap e, pertanto, opportunamente certificato) e da una password.

In tal modo è garantita l’identificazione certa dell’utente che opera con il sistema e dell’Ente per cui l’operatore agisce.

Le Sedi Provinciali/Territoriali INPS Gestione ex Inpdap di competenza, acquisita la richiesta, provvederanno a:

1. verificare e conservare agli atti la documentazione pervenuta, necessaria per la creazione della nuova utenza;

2. compilare l’apposito modello scaricabile dalla sezione Modulistica del sito intranet e inoltrarlo in forma elettronica alla casella di posta elettronica Gestione Utenze e Procedure.

La circolare INPS del 21 marzo 2013

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione