Ocse. In italia il 52,9% dei lavoratori under 25 è precario

di Giulia Boffa
ipsef

Red – L’OCSE ha calcolato che in Italia oltre la metà dei lavoratori under 25, il 52,9%, ha un lavoro precario.

Le donne sono il 37,5%, gli uomini il 33,7%. La percentuale è cresciuta del doppio rispetto al 2000, che era al 26,2% e di molto rispetto al 2012, che era al 35,3%.

Red – L’OCSE ha calcolato che in Italia oltre la metà dei lavoratori under 25, il 52,9%, ha un lavoro precario.

Le donne sono il 37,5%, gli uomini il 33,7%. La percentuale è cresciuta del doppio rispetto al 2000, che era al 26,2% e di molto rispetto al 2012, che era al 35,3%.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione