Ocse: docenti europei meritano stipendi più alti. Rivalutare il loro ruolo

Stampa

Il ruolo degli insegnanti deve essere rivalutato in tutta la scuola europea e i loro stipendi devono essere più alti.

A sostenerlo è una ricerca dell’Ocse condotta su 260.000 insegnanti e dirigenti scolastici di 15.000 scuole primarie, inferiori e superiori, di 48 paesi e riproposta sul Sole24Ore.it.

Secondo l’indagine sul ruolo degli insegnanti nella scuola nei vari Paesi europei  è necessario rivedere la strategia e migliorare le retribuzioni per soddisfare la domanda di insegnanti di alto profilo, in crescita in tutto il mondo. Gli insegnati non si sentono pronti ad affrontare il cambiamento tecnologico, perché non ricevono una formazione tecnica adeguata da poter riproporre in classe.

Come si legge nell’articolo, “La costante e frenetica evoluzione delle economie globali, richiede un approccio “Lifelong Learners“, cioè persone disposte a continuare ad apprendere tutta la vita, per cui il contributo degli insegnanti sarà sempre fondamentale. Poco più della metà degli insegnanti dei Paesi OCSE partecipanti ha ricevuto una formazione sull’uso della tecnologia ma meno della metà si è sentita ben preparata quando è entrata in classe ad insegnare. Questo porta ad un interessante fenomeno per cui sono i ragazzi ad essere in grado ad utilizzare le tecnologie meglio dei loro Prof”.

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!