Occorrono più ragazze nei tecnici: la richiesta parte da Confindustria e dal sindacato

Stampa

Red – Più ragazze nei tecnici: il mondo del lavoro e delle imprese lo richiede. 

Red – Più ragazze nei tecnici: il mondo del lavoro e delle imprese lo richiede. 

 A partire da Susanna Camusso, segretario della Cgil che afferma: "Le ragazze riescono meglio dei maschi nei percorsi di istruzione. Dobbiamo decidere noi che lavoro vogliamo".
Le fa eco il vicepresidente per l’Education di Confindustria, Ivan Lo Bello: "Susanna Camusso ha ragione, negli ultimi anni in Italia la formazione tecnica e professionale è stata sminuita. Mancano alle nostre imprese oltre 65mila tecnici, che, nonostante la disoccupazione giovanile, sono introvabili. Si devono orientare i giovani verso l’istruzione tecnica e rivolgersi in particolare alle ragazze. Anche per loro  è possibile trovare lavoro in imprese del settore meccanico, elettronico, chimico, nella green economy e nel turismo. Poco si è fatto per orientare le ragazze e per smentire il pregiudizio che l’istruzione tecnica sia una esclusiva dei ragazzi.
 
Infattiè del 49% il tasso di femminilizzazione nelle scuole superiori. Con punte del 69% per il liceo classico e del 50,5% per Io scientifico. Percentuali di quote rosa che nelle 17 province che aderiscono al Club dei 15 di Confindustria – Ancona, Belluno, Bergamo, Biella, Brescia, Como, Lecco, Mantova, Modena, Monza- Brianza, Novara, Pordenone, Prato, Reggio Emilia, Treviso, Varese e Vicenza – non vengono raggiunte neanche sommando agli istituti tecnici industriali sia i commerciali che i geometri, visto che si arriva al 37,9% medio sul totale degli iscritti.
 
Per far aumentare le iscrizioni femminili negli istituti tecnici industriali, nel 2010 il Club dei 15 ha avviato la campagna di comunicazione "Progetto rosa", le iscrizioni femminili si concentrano però soprattutto negli indirizzi di Informatica e telecomunicazioni, Chimica e materiali, Sistema Moda, Costruzioni, ambiente e territorio. Sono quasi nulle per le aree Meccanica, Meccatronica ed energia, Elettronica ed elettrotecnica, Trasporti e logistica, che andrebbero prese più in considerazione, visto che garantiscono un maggiore sbocco occupazionale. 

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia