Obbligo vaccino, Anief: gli untori non sono i docenti ma gli alunni. Lezioni in presenza con classi da 14 studenti in 35m

Stampa

“Nel rapporto 1 a 9 tra insegnanti e alunni non è l’insegnante l’untore ma sono gli alunni stessi”, così Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief a Orizzonte Scuola sul rientro a scuola a settembre e l’obbligo vaccinale per il personale scolastico. “L’obbligo vaccinale non è la soluzione fondamentale per aprire le scuole – aggiunge – in base ai dati scientifici, la vaccinazione non tutela al 100% dalla diffusione del contagio”.

Secondo Pacifico la condizione imprescindibile per la sicurezza a scuola è lo sdoppiamento delle classi, non la vaccinazione: “L’obbligo vaccinale così come impostato è sbagliato soprattutto senza sdoppiare le classi. Fino a quando si faranno lezioni con questi numeri la sicurezza non sarà garantita e il virus circolerà. Ricordo i numeri: ogni 35 metri quadrati ci devono essere 14 studenti e un insegnante“.

L’intervista integrale

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata