Obbligo Vaccini, a Torino dirigente scolastico non allontanerà bambini non in regola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La “questione vaccini” continua ad essere al centro del dibattito, nonostante le indicazioni fornite dai Ministeri della Salute e dell’Istruzione.

Se in Veneto è stata l’intera Regione ad opporsi al provvedimento, in altre Regioni non mancano casi di singoli dirigenti ed istituzione scolastiche che intendono non uniformarsi in tutto e per tutto al dettato normativo, considerato poco chiaro.

Ad esempio, a Torino, come apprendiamo da “La Stampa”, il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Nigra” non ha alcuna intenzione di allontanare i bambini non in regola con l’obbligo vaccinale.

Il dirigente, infatti, non intende “sopprimere il diritto all’educazione” dei bambini della scuola dell’infanzia, pur dichiarando che segnalerà all’ASL quelli non in regola.

Solo nel caso di un ordine del Ministero deciderà se eseguirlo o agire secondo coscienza.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione