Obbligo vaccini anche per docenti e personale ATA, emendamento va avanti. Via libera a somministrazione anche in farmacia. Martedì 11 il testo in Aula

Stampa

La commissione Igiene e Sanità del Senato ha approvato l’emendamento all’articolo 1 che consente la somministrazione dei vaccini da parte dei medici, con la collaborazione degli infermieri, anche in farmacia.

Sarà un Dm della Salute a stabilire le modalità secondo quanto prevede il Patto salute sulla farmacia dei servizi.

E’ stato invece rimandato all’esame della commissione Bilancio quello che prevede la vaccinazione anche di operatori sanitari, sociosanitari e scolastici a partire dall’anno 2018.

L’esame degli emendamenti è di nuovo in calendario per lunedì prossimo in notturna, mentre il testo è stato calendarizzato per l’Aula l’11 luglio, prima del provvedimento sullo “Ius soli”.

L’emendamento prevede inoltre che i vaccini obbligatori per bambini e ragazzi da 0 a 16 anni scendono da 12 a 10: anti poliomielitica; anti difterica; anti tetanica; anti epatite B; anti pertosse; anti Haemophilus influenzae tipo b; anti morbillo; anti rosolia; anti-parotite; anti varicella.

Il nuovo articolo 1 prevede che altre quattro vaccinazioni – anti meningococco B e C, anti pneumococco e anti rotavirus – siano ad offerta attiva e gratuita, ma non obbligatori.

Inoltre, per i genitori che si rifiuteranno di vaccinare i propri figli, la multa massima scende da 7.500 euro a 3.500. Il minimo è di 500 euro. L’entità sarà decisa in base ai vaccini non somministrati.

Infine, scompare la segnalazione dei genitori al tribunale dei minori in caso di diniego sui vaccini.

La Lorenzin, Ministro della Salute, ha specificato che il testo del Decreto non era intoccabile e che era “pronta a qualsiasi tipo di cambiamento e miglioramento del provvedimento per quanto riguardava gli aspetti politici. Sugli aspetti tecnici non posso fare una mediazione politica, sugli aspetti tecnici sono le autorità sanitarie che mi devono dire se si può fare o non si può fare”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur