Obbligo vaccinale, la Corte europea dei diritti umani respinge ricorso

Stampa

La Corte europea dei diritti dell’Uomo ha respinto una richiesta di sospensiva dell’obbligo vaccinale contro il Covid-19 proposta da 672 pompieri francesi.

Il ricorso era stato fatto contro la legge del 5 agosto scorso. Nella sua decisione la Corte di Strasburgo ha stabilito che la procedura di sospensiva richiesta non rientra nell’ambito di applicazione dell’articolo 39 del suo regolamento” che consente la sospensiva con una procedura d’urgenza quando i ricorrenti sono esposti a “un rischio reale di danno irreparabile”.

Mentre all’inizio della scuola docenti e Ata non vaccinati saranno sospesi, e già è in vigore l’obbligo di vaccino per i sanitari, il governo sta valutando se estendere il vaccino obbligatorio ad altre categorie di lavoratori.

L’epidemiologa Stefania Salmaso ad Agorà estate su Rai 3 ha dichiarato: “L’assetto normativo non sta a me dire come deve essere fatto, ma certo la vaccinazione deve essere estesa il più possibile. E poi in realtà in Italia l’obbligo vaccinale esiste già per gli adulti in certe professioni e per i bambini. Ed è un diritto alla salute garantito dallo Stato, non è un’imposizione. Quindi da questo punto di vista sull’obbligo vaccinale, secondo me, in queste condizioni c’è un margine per poterlo considerare come uno strumento utile”. 

Al leader del Pd Enrico Letta, favorevole all’obbligo, si contrappone il leader leghista Matteo Salvini: “Non c’è in nessun Paese europeo. Anzi, in tanti Paesi europei non esiste neanche il green pass”, afferma. E aggiunge: “Gli italiani al 70% si sono già vaccinati, senza obblighi e senza droni”.

Contrari all’obbligo Fratelli d’Italia: “Ogni volta che si parla di obbligo vaccinale o surrettizio si fa un regalo ai no vax – dice Giovanni Donzelli Le istituzioni, oltre a invitare alla vaccinazioni, devono fare cose che non sono mai state fatte, come mettere in sicurezza le persone fragili e il trasporto pubblico. Invece si è voluto alimentare uno scontro ideologico fra pro-vax e no-vax”. 

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione