Obbligo vaccinale: ecco le indicazioni operative del MI. Al via il ricorso Anief per ottenerne l’immediata sospensione

WhatsApp
Telegram

Ieri il Ministero dell’Istruzione ha diramato la circolare prot. n. 1889/2021 attuativa dell’obbligo vaccinale per il personale scolastico. Anief avvia l’immediata azione legale per ottenerne la sospensione degli effetti attraverso lo specifico ricorso che sarà depositato presso il TAR del Lazio.

Per poter aderire al ricorso gratuito promosso dal giovane sindacato sarà necessario inviare all’attenzione del Dirigente Scolastico a mezzo pec o raccomandata il modello di richiesta di essere collocati in modalità di lavoro agile o adibiti ad altri compiti predisposto dall’Ufficio Legale Anief e inviare tutta la documentazione utile scaricabile al termine della procedura di adesione online al ricorso. Scadenza di adesione al ricorso 10 dicembre.

“La vaccinazione obbligatoria per il personale scolastico – spiega il presidente Anief Marcello Pacifico – agisce in palese violazione della Direttiva europea n. 78 del 2000, che vieta qualsiasi discriminazione diretta o indiretta, anche per motivi di scelte personali, religiose o convinzioni proprie. Siamo convinti, pertanto, che un’azione legale sia indispensabile per rivendicare il rispetto di norme eurounitarie e dell’articolo 19 del Trattato sul funzionamento dell’Unione europea, secondo cui occorre combattere le discriminazioni fondate pure sulle ‘convinzioni personali’”. L’art. 2 del decreto-legge 26 novembre 2021, n. 172, infatti – con l’inserimento dell’art. 4-ter nel decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76 – a decorrere dal 15 dicembre 2021, introduce l’obbligo vaccinale per il “personale scolastico del sistema nazionale di istruzione, delle scuole non paritarie, dei servizi educativi per l’infanzia di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, dei centri provinciali per l’istruzione degli adulti, dei sistemi regionali di istruzione e formazione professionale e dei sistemi regionali che realizzano i percorsi di istruzione e formazione tecnica superiore”.

L’Anief, oltre all’azione legale mirata, ha già indetto per il prossimo 10 dicembre lo sciopero per l’intera giornata di tutto il personale scolastico precario e di ruolo per manifestare il proprio dissenso anche contro l’obbligo vaccinale.

Chi vorrà inviare successivamente il modello di richiesta al 10 dicembre, potrà aderire successivamente al 10 dicembre, ma in tal caso il ricorso sarà depositato dopo il 15 dicembre, ovvero dopo l’entrata in vigore della normativa di cui si contesta la legittimità costituzionale e comunitaria.

Per ulteriori informazioni e aderire al ricorso Anief contro l’obbligo vaccinale, clicca qui.

WhatsApp
Telegram