Obbligo vaccinale, Anief: ordini professionali revocano sospensioni, perché ministero e Tar Lazio hanno ignorato la giurisprudenza amministrativa e civile che ha sollevato questione di legittimità?

WhatsApp
Telegram

“Perché il Ministero dell’istruzione e il Tar Lazio sezione 3 bis hanno continuato a ignorare la copiosa giurisprudenza amministrativa e civile che ha sollevato la questione di legittimità costituzionale e comunitaria sull’obbligo vaccinale demansionando i docenti dal 1° aprile al 30 giugno, mentre alcuni ordini professionali dei medici per le stesse ragioni hanno iniziato a revocare le sospensioni? Vediamo cosa ne pensa il Consiglio di Stato nei prossimi giorni sull’appello proposto dai legali di #Anief”: con queste parole torna a parlare di obbligo vaccinale Marcello Pacifico, presidente nazionale del sindacato.

La notizia riporta di “importante novità da parte dell’Ordine dei Medici Veterinari, dopo l’ennesima pronuncia giudiziaria che evidenza gravi profili di incostituzionalità dell’obbligo vaccinale per gli operatori sanitari (vedi nostro articolo del 25 agosto sull’ordinanza del Tribunale di Brescia del 22 agosto)”. Infatti, continua l’articolo, “con la delibera n.6 del 25 agosto, resa nota oggi 29 agosto, vengono revocati tutti i provvedimenti di sospensione relativi all’obbligo vaccinale “considerata la recente giurisprudenza che, sia in ambito civile che amministrativo, ha sollevato la questione della legittimità circa l’obbligo vaccinale per gli esercenti le professioni sanitarie”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur