Obbligo scuola infanzia, Barbacci (Cisl Scuola): “Superare i divari territoriali Nord-Sud”

WhatsApp
Telegram

“La scuola dell’Infanzia è il primo segmento del sistema scolastico che va potenziato e rilanciato per il suo altissimo valore educativo a partire dalle infrastrutture e dal potenziale professionale”. 

Lo scrive su Facebook Ivana Barbacci, segretaria generale Cisl Scuola.

Ogni proposta di rilancio di questo segmento – prosegue – deve partire dal superamento concreto dei divari territoriali Nord/Sud con la piena diffusione delle scuole dell’infanzia statali su tutto il territorio nazionale, ampliamento del tempo scuola, riduzione del numero di alunni per sezione, specifica qualificazione professionale del personale ausiliario,  piano di riqualificazione dell’edilizia scolastica di tutti i plessi, capillare diffusione delle sezioni primavera come elemento di congiunzione tra il segmento 0-3 ed il 3-6 con conseguente superamento delle frequenze anticipate“.

Questa è la base per rilanciare davvero la Scuola a cominciare dalle fondamenta!

 

Obbligo scolastico 3-18 anni: sei d’accordo con la proposta del PD? [VOTA IL SONDAGGIO]

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur