Obbligo dai 3 ai 14 anni, otto ore di scuola al giorno, meno docenti: la scuola “con TreeLLLe”

WhatsApp
Telegram

Ieri, durante il convegno “Il coraggio di ripensare la scuola” presso l’Università Luiss di Roma, l’associazione TreeLLLe ha presentato una propria idea di scuola.

Obbligo

L’obbligo, secondo l’associazione, deve partire da tre anni e non andare oltre i 14. Quindi, un anticipo dell’obbligo all’infanzia, ma una riduzione in uscita che da 16 scenderebbe a 14 anni. Una proposta, per certi versi, controcorrente, dato che sono molte le realtà che vorrebbero lo spostamento della lancetta dell’obbligo a 18 anni.

8 ore di insegnamento obbligatorie

Non solo “lezioni”, ma anche attività pomeridiane formative che vanno dal gioco, ad attività sportive, artistiche, musicali, recupero e potenziamento. Chi si dovrà occupare delle ore in più? Non gli insegnanti, ma degli educatori con contratto a tempo determinato scelti direttamente dalle scuole.

Meno docenti

Secondo l’associazione, il numero “ideale” di docenti sarebbe di 800mila, inclusi i precari con un ruolo di insegnamento. Ciò permetterebbe di poterli pagare di più, ma con le dovute differenziazioni in base alla loro valutazione.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito