Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Nuovo Pei, bisogna utilizzare la modulistica precedente e riadattarla con nuove sezioni

Stampa

Per quanto riguarda le istruzioni operative, il Ministero dice che si deve adottare la modulistica che si è adoperato fino ad oggi, però, riadattarla a quello che viene esplicitato dal decreto 66/17. Dunque dobbiamo aggiungere delle sezioni che riguardano il profilo bio-psico-sociale.

Lo ha detto Ernesto Ciracì, esperto di inclusione scolastica nel corso del suo intervento allo speciale di Orizzonte Scuola Tv dedicato al nuovo Pei.

Dunque, il Ministero esplicita come le scuole potranno ricorrere alla modulistica adoperata nell’anno 2019/2020, riadattandolo in riferimento alla normativa vigente: art. 7 e art. 9 del D.Lgs 66/2017.

Quali sezioni? Ad esempio, spiega Ciracì, la sezione della costruzione dei contesti inclusivi, il contesto classe, tipo le attività di gruppo come cooperative Learning.

Inoltre bisogna valorizzare le potenzialità del nostro alunno. Noi dobbiamo vedere non solo i bisogni e le difficoltà dello studente ma dobbiamo andare oltre, vedere le capacità e potenzialità. Si gioca tutto sulle barriere e sui facilitatori, conclude l’esperto.

PEI, come compilarlo dopo la sentenza del Tar che lo ha annullato. Le istruzioni del Ministero

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur